Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 14 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Marsala vetrina italiana per la 3° Edizione degli Stati Generali dell'Export 2021 - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Marsala

Marsala vetrina italiana per la 3° Edizione degli Stati Generali dell'Export 2021

20 Febbraio 2021 10:10, di Redazione
Marsala vetrina italiana per la 3° Edizione degli Stati Generali dell'Export 2021
Attualità
visite 1715

Sarà Marsala ad ospitare la 3° Edizione degli Stati Generali dell’Export 2021, a darne notizia il sito commercioesteroitaly. Dal 24 al 26 Settembre, una settimana prima del G20 di Sorrento, sarà presente in Sicilia una importante delegazione dell’Industria Italiana che esporta e che fa onore al Made in Italy.E’ già tantissima l’attenzione in Città, soprattutto dopo l’edizione di Sorrento e Bari dove big del calibro di Benetton, Marzotto, Riello, Zoppas, Briatore, Dolce, Bulgari, Motta, D’Amico, hanno preso parte alle Edizioni passate, e non mancheranno certo alla tappa siciliana su invito del Patron Lorenzo Zurino.
Dal canto Suo Zurino, il cui nome gira, tra i papabili membri di un nuovo esecutivo, per la governance del Commercio Estero, rilancia: “Sono innamorato della Sicilia e dell’Italia, e conosco i talenti e la dedizione dei nostri imprenditori, sono certo che la Città e la Regione ci accoglieranno, ed accoglieranno al meglio i tanti oispiti che ci faranno l’onore della loro presenza. Proprio in questi ultimi giorni ho avuto il piacere di parlarne con Alfonso Dolce che da CEO di Dolce & Gabbana e Siciliano Doc, ha molto caldeggiato la scelta Siciliana, ma sono anche speranzoso che molti nostri connazionali possano raggiungerci anche dall’estero.“
Insomma, sembra che le condizioni per una “edizione storica” ci siano tutte, conclude Zurino: “Il Fil Rouge sarà una famiglia a me molto cara. I Florio – Maestri Mercanti del Made in Italy ed imprenditori Italiani ai quali dobbiamo tanto, della nostra presenza sui mercati internazionali. Non possiamo permetterci tempo da perdere, – conclude Zurino – ogni secondo perso è una partita Iva che chiude, e quindi famiglie che soffrono. Un ciclo vizioso al quale dobbiamo porre un fermo, con dedizione e passione, ma soprattutto ritornando alla competenza. Ritornando alle capacità, ritornando a lavorare tutti, insieme, in un unica direzione”
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings