Trapani Oggi

Maurici nuovo Soprintendente del Mare - Trapani Oggi

Trapani |

Maurici nuovo Soprintendente del Mare

04 Febbraio 2022 14:35, di Redazione
visite 828

Una nomina che ha un forte impatto sulla provincia di Trapani

La Regione Sicilia ha un nuovo Soprintendente del Mare.

Si tratta di Ferdinando Maurici, 62 anni, designato dal dirigente generale del Dipartimento dei Beni Culturali Franco Fazio, che sccede a Valeria Li Vigni,  in pensione dal 1 febbraio.

Ferdinando Maurici, attualmente dirigente per i Beni Archeologici presso la stessa Soprintendenza del Mare, è stato direttore del Parco archeologico di Monte Iato, del Museo Interdisciplinare di Terrasini, della Fototeca del Centro Regionale Inventario e Catalogazione e delle sezioni archivistica e bibliografica della Soprintendenza di Trapani.

Specializzato in Archeologia Cristiana e Medievale, ha al suo attivo oltre trecento pubblicazioni e diverse docenze universitarie, dottorati di ricerca, oltre a diverse attività di coordinamento e ricerca per conto della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana.

In particolare, come dirigente per i beni archeologici della Soprintendenza del Mare – nata nel 2004 dall’intuizione e dalla volontà di Sebastiano Tusa – ha seguito le prospezioni in alto fondale nell’isola di Ustica con la scoperta di un relitto di epoca romana; le indagini di archeologia subacquea in alto fondale nel mare delle Isole Egadi a bordo della nave oceanografica Hercules della RPM Nautical Foundation, che hanno portato lo scorso anno alla scoperta di due nuovi rostri e di un relitto tardoantico-bizantino.

Sempre per la Soprintendenza del Mare, ha collaborato all’individuazione di un nuovo possibile itinerario sommerso a Marettimo. E ancora, ha collaborato nell’estate del 2021 con i subacquei altofondalisti della SDSS nel recupero di altri rostri nello specchio di mare della battaglia delle Egadi del 241 a.C.; ha coordinato le attività svolte in collaborazione con la Bayerische Gesellschaft für Unterwassearchäologie (Società Bavarese per l’Archeologia Subacquea) a Mozia e Eraclea Minoa.
È co-progettista dei lavori di scavo e indagine preliminare del relitto romano denominato “Marausa 2”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie