Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 02 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Mazara del Vallo, il Vescovo Mogavero, monsignor Noto e Rotondi - Trapani Oggi

0 Commenti

14

2

0

0

0

Testo

Stampa

Senza categoria

Mazara del Vallo, il Vescovo Mogavero, monsignor Noto e Rotondi

01 Febbraio 2011 16:44, di Niki Mazara
Mazara del Vallo, il Vescovo Mogavero, monsignor Noto e Rotondi
Senza categoria
visite 176

Mazara del Vallo, 1 febbraio 2011- L’altro giorno il ministro Rotondi aveva detto che “i comportamenti privati del premier non solo sono eticamente accettabili, ma proponibili come modello”, e poi annunciato una lettera ai vescovi per convincerli della bontà della sua tesi, (e mentre che c’era ha paragonato Berlusconi a De Gaulle, uno dei suoi pezzi forti; l’altro è accostarlo a Fanfani).Mentre il ministro dell'attuazione del programma difendeva il Premier, il Vescovo di Mazara del Vallo mons. Domenico Mogavero, viaggiava nel nord Africa dilaniato dalle insurrezioni in Tunisia e Egitto toccando con mano il diagio di quelle popolazioni e, al rientro in Italia, ha bollato come "debolezza morale" i comportamenti privatio del premier a prescindere dal fatto che le " intercettaizoni potrebbero avere per qualcuno il sapore di persecuzioni  o di eccessiva ingerenza nella vita privata", sottolineando come " i fatti restano quelli che sono". Ma il cattolico Rotondi, più attento a Silvio che alla Chiesa, polemizza con Mogavero dicendo di pregare per la sua anima, visto che questi "parla di debolezza morale del premier cadendo nel peccato mortale di giudicare il prossimo" e che " nell'Italia del fango ciò che più colpisce è la voglia di giudicare e non essere giudicati". Il doppiopesismo dei politici è noto, ma quello di Rotondi è di una evidenzia enorme. Certo, l'accerchiamento della Chiesa non piace a chi fa del suo rapporto con tale Istituzione uno degli aspetti fondanti del proprio essere come uomo e come politico (Democrazia Cristiana è il partito del cinquantenne ministro). Ma è un dato evidente che solo chi non vuole vedere non vede. Intanto, dopo Mogavero anche Vincenzo Noto, direttore della Caritas diocesana di Monreale, entra nella vincenda Berlusconi con un editoriale eloquente"Un porcile per tutti?"in cui scrive  " Ma possiamo rassegnarci a vivere al'interno di una telenovela che vede Berlusconi sempre coinvolto e trtavolto da storio eocn piacevoli e giovani donne?". Forse Rotondi, che magari sarà tentato di pregare anche per monsignor Noto, più che di attuazione del programma del Governo dovrebbe pensare, lui che dice di essere cattolico e democratico cristiano, all'attuazione dei principi cattolici.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings