Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 10 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Messa di Natale al Carcere con il vescovo Fragnelli - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

1

2

1

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Messa di Natale al Carcere con il vescovo Fragnelli

23 Dicembre 2016 15:02, di Ornella Fulco
Messa di Natale al Carcere con il vescovo Fragnelli
Attualità
visite 483

Messa di Natale, ieri pomeriggio, alla Casa circondariale di Trapani con il vescovo Pietro Maria Fragnelli e alla presenza del direttore Renato Persico, del personale di Polizia penitenziaria, del cappellano, don Giuseppe Cacciatore, e degli educatori. Nell'occasione gli scout hanno portato in carcere una "luce della pace", proveniente da quella che arde perennemente a Betlemme. Parlando ai detenuti monsignor Fragnelli li ha invitati a fare dell’esperienza dura della detenzione un momento di crescita e di passaggio, “dalla con-danna al con-dono”, nel senso del dono di una crescita in umanità. “Oggi - ha proseguito il vescovo - la società ci porta ad accrescere l’arroganza, il potere, la superbia del voler vincere a tutti i costi. Il passo di crescere nell’umanità riscattata da Cristo col suo Natale è invece il passo di crescita nell’umiltà, la bellezza della vita sta nella capacità di perdono". Fragnelli ha invitato i detenuti a raccogliersi in preghiera, a donare il loro perdono a chi ha fatto loro del male, ad invocare perdono per il male fatto, a pregare per tutti coloro, di qualsiasi fede o orientamento culturale, che si spendono per costruire il bene. "La parola magica su cui oggi, tutti, ognuno nel posto in cui è, deve scommettersi - ha detto - è una: fiducia. Anche se sbagliamo per via della nostra fragilità, dobbiamo sempre ricominciare ad avere fiducia, a darla e a riceverla. Dobbiamo ricostruire la fiducia nei nostri rapporti, nella società, tra Istituzioni per dare speranza al nostro futuro e al futuro del mondo”. Nella preghiera dell’altare in un clima raccolto tutta l’assemblea si è unita poi nella preghiera per le famiglie dei detenuti, soprattutto per i bambini e poi per tutti i migranti. Infine il saluto di uno dei detenuti con gli auguri di Buon Natale per tutti e la conclusione del direttore del carcere che ha ricordato i numerosi momenti vissuti insieme nell’Anno Giubilare della Misericordia con la presenza dei detenuti sia in carcere sia alla cattedrale "San Lorenzo".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings