Trapani Oggi

Metalmeccanici, Eletto neo segretario Fim Cisl Palermo Trapani Ludovico Guercio - Trapani Oggi

Nuoto | Cultura

Metalmeccanici, Eletto neo segretario Fim Cisl Palermo Trapani Ludovico Guercio

10 Febbraio 2013 09:53, di Alessandro De Bartolomeo
visite 820

Il rilancio dei cantieri navali di Palermo con una adeguata politica che incentivi la cantieristica navale, e poi, lo sviluppo dell'area di Termini Im...

Il rilancio dei cantieri navali di Palermo con una adeguata politica che incentivi la cantieristica navale, e poi, lo sviluppo dell'area di Termini Imerese nell’era del dopo Fiat e le nuove iniziative per la zona industriale di Carini. Queste, insieme alle altre le proposte del sindacato Fim Cisl sulle principali vertenze, la crisi, ed i tanti posti di lavoro persi o a rischio nel settore dei metalmeccanici, al centro del primo congresso della Fim Cisl Palermo Trapani, con i suoi 1700 iscritti, che si è concluso con l'elezione del neo segretario Ludovico Guercio. Il congresso si è svolto presso la sede del Teatro Savio a Palermo, alla presenza del segretario regionale della Fim Cisl Salvatore Picciurro e dei segretari generali Cisl di Palermo e di Trapani Mimmo Milazzo e Giovanni Marino. Eletta anche la segreteria che sarà composta da : Nino Clemente, Giovanni Scavuzzo, Sebastiano Vaffré, Agostino Badalamenti. “Bisogna incentivare subito la politica della cantieristica per favorire l'arrivo di nuove commesse a Fincantieri e avviare i lavori per i bacini in modo tale da aumentare la competitività dello stabilimento” ha affermato Guercio dopo l'elezione. E poi ancora lo stesso: “per l'area di Termini Imerese bisogna far partire subito le opere infrastrutturali previste dall'accordo di programma quadro, firmato lo scorso anno, ed intensificare una seria ricerca di investitori stranieri per il rilancio dell'ex Fiat . Altro nodo fondamentale è poi il rilancio dell'area di Carini, da troppo tempo abbandonata. Nei prossimi giorni – ha concluso Guercio-insieme alla Confederazione e alla Fim regionale chiederemo al Presidente della Regione Crocetta un incontro urgente per discutere delle iniziative da mettere in campo per non far morire quest'area industriale. Al governo chiediamo un impegno a favore di una politica che incentivi il lavoro anche dei piccoli artigiani ormai in crisi e che sia in grado di creare nuova occupazione”.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie