Trapani Oggi

Meteo. Stato di allerta massima su Sicilia e Calabria, Protezione Civile in preallarme - Trapani Oggi

Cronaca

Meteo. Stato di allerta massima su Sicilia e Calabria, Protezione Civile in preallarme

28 Ottobre 2021 17:18, di Redazione
visite 951

Le previsioni di venerdì 29 ottobre

L’anticiclone che nei giorni scorsi ha colpito la Sicilia, e che nelle ultime ore ha concesso una tregua ma si sta potenziando tra Malta e l'isola italiana, si sta avvicinando di nuovo all'isola e rischia di trasformarsi nelle prime ore di venerdì 29 ottobre in un autentico “MediCane”, un uragano mediterraneo con caratteristiche tropicali: potrebbe provocare venti burrascosi a oltre 100 km/h, mareggiate, piogge torrenziali. A rischio molte province siciliane, soprattutto Catania, Ragusa e Siracusa, e poi anche la Calabria ionica.

La Protezione Civile Regionale

Tutte le organizzazioni di volontariato iscritte nel registro del Dipartimento Regionale della Protezione civile sono state poste in stato di "Preallarme". In questo momento tutti i volontari di PC devono essere reperibili nel più breve tempo possibile e i mezzi a disposizione verificati.

Il Dipartimento della Protezione civile ha indicato per domani l'allerta rossa, per rischio idraulico e rischio idrogeologico su parte della Sicilia (Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Nord-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Sud-Orientale, versante ionico); allerta arancione per rischio idraulico su parte della Sicilia (Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Centro-Meridionale e isole Pelagie); allerta arancione per rischio temporali su parte della Calabria (versante Jonico Meridionale e versante Tirrenico Meridionale) e su parte della Sicilia (Nord-Orientale, versante tirrenico e isole Eolie, Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Sud-Orientale, versante Stretto di Sicilia, Centro-Meridionale e isole Pelagie, Nord-Orientale, versante ionico, Bacino del Fiume Simeto, Sud-Orientale, versante ionico); allerta arancione per rischio idrogeologico su parte della Calabria (versante Jonico Meridionale e versante Tirrenico Meridionale) e parte della Sicilia (Centro-Settentrionale, versante tirrenico, Centro-Meridionale e isole Pelagie).

Maltempo, Musumeci chiude gli uffici regionali della Sicilia orientale

Domani, venerdì 29 ottobre, gli uffici regionali delle province di Catania, Messina, Ragusa e Siracusa resteranno chiusi. Lo ha disposto il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, a seguito del permanere dello stato di allarme per rischio idrogeologico.

Il provvedimento adottato è finalizzato a ridurre la mobilità nelle aree fortemente a rischio e l'esposizione dei cittadini al pericolo. Si punta anche  a facilitare l'eventuale movimento dei mezzi di soccorso, in caso di necessità. Per la sola provincia di Catania si tratta di una proroga di ventiquattrore, essendo già stato adottato il provvedimento di chiusura per due giorni, il 27 e 28. Resteranno aperti solamente gli uffici regionali che erogano servizi pubblici essenziali ed esattamente: i servizi della Protezione civile, tutti i presidi ospedalieri, le strutture sanitarie, gli Uffici del Genio civile, gli Ispettorati ripartimentali delle foreste.
«Ho il dovere di raccomandare a tutti di evitare spostamenti e, soprattutto, rinunciare all'uso di automobili, in caso di pioggia: l'insidia è sempre dietro l'angolo». È l'appello rivolto dal presidente della Regione ai siciliani.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie