Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 13 Aprile 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Misiliscemi è il 25esimo comune della Provincia - Trapani Oggi

0 Commenti

2

0

0

0

0

Testo

Stampa

Politica
Misiliscemi

Misiliscemi è il 25esimo comune della Provincia

03 Febbraio 2021 19:13, di Redazione
Salvatore Tallarita presidente associazione Misiliscemi
Politica
visite 2702

**Aggiornamento** - Maurizio Miceli, Presidente del comitato per il NO alla Costituzione del comune di Misiliscemi - “Prendiamo atto con amarezza del risultato del voto dell’Assemblea regionale che ha conclamato la nascita del comune di Misiliscemi, determinando la secessione di Trapani. Non possiamo che rispettare il voto assembleare e riconoscere il merito ai nostri avversari di aver creduto e perseguito fino in fondo il loro obiettivo. Rimane l’amarezza di chi è convinto che unire e non dividere oggi, in materia di enti locali, specie in Sicilia, sia la vera necessità che tutti dovremmo abbracciare e realizzare. Ringrazio in egual modo tutti coloro che, al contrario, si sono spesi per il NO, le forze politiche, i nostri simpatizzanti, gli abitanti delle zone del nuovo comune di segno opposto al movimento di Tallarita. Quando si cade bisogna avere sempre la capacità di rialzarsi e noi siamo convinti che Trapani si rialzerà anche questa volta, nonostante tutto.”_______________________________________________________________________________
**Aggiornamento** - La dichiarazione del sindaco di Trapani Giacomo Tranchida "Mi giunge notizia che l’ARS abbia a maggioranza votato per la nascita del nuovo comune in armonia al voto popolare di circa 32 mesi fa, cioè prima delle elezioni amministrative che ci hanno portato al governo della città dj Trapani. Decenni di abbandono da parte delle amministrazioni e dei governi che ci hanno preceduto hanno la responsabilità politica della “divisione” socio-economica territoriale trapanese. Il nostro impegno, da subito, è stato quello di “restituire” attenzioni, opere e servizi al territorio e a tali cittadini trapanesi considerati in passato  solo come periferia e feudi elettorali. Continueremo il nostro impegno, tanto investendo in progettualità, opere e servizi, senza arretrare di 1mm ed accompagneremo la nascita del nuovo comune “cugino di 1 grado” anche con nuove idee e progettualità oltre che con donne e uomini a servizio dello stesso".
______________________________________________________________________________
L'assemblea Regionale Siciliana ha approvato questo pomeriggio, 21 voti a favore, 13 contrari, il disegno di legge che istituisce il comune di Misilisceni,  il trecentonovantunesimo in Sicilia, il venticinquesimo in provincia di Trapani.
Il nuovo comune comprende le frazioni trapanesi di Fontanasalsa, Guarrato, Rilievo, Locogrande, Marausa, Palma, Salinagrande, Pietretagliate che, con il referendum proposto dal comitato Misiliscemi tenutosi il 27 maggio del 2018, approvò la separazione da Trapani (voti favorevoli  3.336, contrari 391).
Misiliscemi conta su una popolazione di 8669 abitanti, pari al 12,5 per cento della popolazione di Trapani. Il numero di abitazioni a residenza principale è di circa tremila, mentre le abitazioni stagionali sono circa tremila e trecento che salgono a quattro mila considerando Birgi Sottano. La popolazione, d’estate , sale addirittura a 25 mila abitanti per la presenza di Marausa Lido. 
“ Sono felice ed emozionato e con me –ha commentato Salvatore Tallarita, presidente del comitato Misiliscemi - quanti ci sono stati vicini in questi anni. Sino all’ultimo abbiamo atteso con trepidazione, ma alla fine la legge e la volontà popolare è stata rispettata. Non possiamo festeggiare di presenza per la situazione pandemica, ma terremo una grande assemblea virtuale in attesa di poterci vedere di presenza. Un grazie va ai deputati che hanno appoggiato la nostra iniziativa, in particolare a Stefano Pellegrino, presidente della prima commissione  e Eleonora Lo Curto che ha preso, e rispettato, l’impegno di supportare la norma in aula”.
Ora la Regione dovrà nominare un commissario per definire, entro sei mesi, i rapporti patrimoniali.
Quindi altri sei mesi per avviare la macchina amministrativa.
Poi, le elezioni.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings