Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 02 Marzo 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Movimento giovanile a Trapani - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Movimento giovanile a Trapani

20 Gennaio 2021 16:33, di Eros Santoni
Foto Pixabay
visite 123

Secondo i dati Istat, nel 2020 a Trapani c’erano 11.436 tra ragazze e ragazzi in un rango di età che va da 20 anni ai 35, rappresentando tutti insieme il 17% della popolazione e poco meno di 1 quarto della popolazione votante. È quindi chiaro perché questa sia una città dove i giovani hanno ancora voce in capitolo.Del resto per capirlo basterebbe fare visita a qualcuno dei loro punti di ritrovo virtuali, come per esempio senzapudore dove la comunità trapanese, ampia e frizzante dà vita quotidianamente al gioco dell’amore. Ragazzi e ragazze si conoscono, si incontrano, e si innamorano alla vecchia maniera anche se tramite le nuove tecnologie digitali.
Per quanto ricca di giovani, come risponde Trapani alle loro esigenze? In tempi così difficili per tutti, ci sono ancora le risorse per spingere le nuove generazioni e la volontà di sforzarsi per capirle entrando nel loro mondo?
Trapani ed i suoi giovani, un rapporto di odio e amore
Nel 2020 il sindaco di Trapani ha prorogato fino al febbraio del 2021 i termini per accedere ad un bonus matrimoni di fino a 3000 euro, dimostrando in questo caso straordinaria sensibilità al problema. Si noti bene che oltre ad essere inclusi sia i matrimoni religiosi che quelli civili, sono incluse anche le unioni civili.
Tuttavia per i giovani quello di formare famiglia non è l’unico problema, e Trapani lo sa bene. In questa città la disoccupazione giovanile è tra le più alte d’Italia e sono poche le aspettative di un cambiamento imminente in questo ambito.
La speranza di un futuro migliore arriva tuttavia dai giovani stessi, da quei ragazzi che senza aspettarsi alcun aiuto si rimboccano le maniche ed a testa bassa cominciano a lavorare per sviluppare i propri sogni.
Easy drop è un sistema innovativo tutto trapanese, nato proprio da una start up locale che ha trovato il modo di produrre acqua utile ad irrigare le serre direttamente dall’umidità nell’aria. Progetti come questo dimostrano che a Trapani c’è molto talento e basterebbe metterli in migliori condizioni di sviluppo per evitare l’emorragia di giovani cervelli che la provincia sperimenta purtroppo da anni.
Al momento le cifre sono impietose, chi ha la possibilità di studiare carriere di alto valore specialistico ha pochissime prospettive di lavoro in zona, ed è costretto quasi sempre ad emigrare o accettare lavori sottodimensionati.
Il futuro di Trapani
Trapani è una città la cui fondazione risale fino alla preistoria. Trapani le ha viste davvero tutte, dalla grandezza romana ai bombardamenti durante la Seconda guerra mondiale, e nonostante le mille difficoltà è sempre riuscita a superare se stessa. Ora la sfida è quella di sopravvivere ad un mondo globalizzato dove un’azienda trapanese non compete più solo con altre aziende vicine, ma con aziende di tutto il mondo.
Si tratta di cambiamenti così radicali che le vecchie generazioni non sono state in grado di adattarvisi, oggi come non mai sta ai nostri giovani dimostrare di essere all’altezza delle nuove sfide che la città dovrà affrontare.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings