Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 13 Novembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Movimento per Erice che vogliamo: "Il PD tradisce alleanza politica" - Trapani Oggi

0 Commenti

5

0

0

0

2

Testo

Stampa

Politica
Erice

Movimento per Erice che vogliamo: "Il PD tradisce alleanza politica"

03 Dicembre 2014 10:48, di Niki
Movimento per Erice che vogliamo: "Il PD tradisce alleanza politica"
Politica
visite 172

"Ormai risulta chiaro a tutti che per l'attuale gruppo dirigente del PD ericino, il movimento "per Erice che Vogliamo", nonostante rappresenti la forza di maggioranza relativa della coalizione che per ben due legislature ha consentito la storica svolta nel governo della città di Pace e per la Scienza, legittimando il sindaco Tranchida, qualificando ben otto nuovi consiglieri comunali su 20 (il 40% dell'assise) ed inaugurando una nuova stagione di risultati concreti per migliorare la vita della comunità, risulta essere un grave incomodo per quelle tradizionali segreterie e/o soggetti politici, vecchi e nuovi, che hanno ambizioni esclusivamente di potere e per il potere". Così si erano espresso, ieri, in una nota affidata alla stampa i consiglieri del movimento dopo le polemiche seguite alla partecipazione del segretario del PD ericino, Gianrosario Simonte, ai lavori del Congresso comunale del PSI. "Non solo si dimentica che tale progetto politico ha portato centinaia di cittadini non politicizzati a metterci la faccia nelle liste civiche - prosegue la nota di "per Erice che vogliamo" - incassando oltre 5000 consensi alle ultime amministrative, così favorendo un rinnovamento generazionale e culturale nella politica ericina, ma che grazie a tale Movimento è stato consentito al locale “derelitto” PD di resuscitare e ritornare, dalla porta principale ed a testa alta alla guida della città di Erice". "Paradossalmente però - si legge ancora nel documento - mentre alle spalle del leale alleato Movimento per Erice che Vogliamo si tessono e si consolidano fra il PD ed i Socialisti di Oddo alleanze elettorali e di potere (poiché di programmatico nulla hanno a che vedere...) si pretenderebbe di mantenere ben due assessori in Giunta in quota Pd. A fronte di tanta legittima sfrontatezza invitiamo il segretario PD Simonte ad essere una volta tanto più coerente con le proprie scelte, a non abusare della cortese pazienza altrui, ad oggi nei fatti nel consentirgli di continuare a stare con i piedi in due staffe, pertanto, di procedere al ritiro dei propri assessori dalla Giunta di governo. Sicuramente farebbe intanto anche cosa gradita al nuovo alleato PSI che pubblicamente per il tramite dell'analista neo segretaria cittadina oggi critica la politica a sostegno del turismo nel territorio di Erice (ndr. Delega assessoriale turismo proprio del Pd)". E riferendosi alla seduta del Consiglio comunale di ieri, i consiglieri del movimento "per Erice che vogliamo" scrivono: "Non con poco stupore abbiamo registrato l'uscita dall'aula dei consiglieri del PSI e della restante opposizione, come di seguito elencati: Alastra, Vassallo, Nacci (PSI), Pantaleo e Montalto (gruppo misto ), con la conseguenza nefasta che il mancato quorum speciale di 14/20 consiglieri avrebbe provocato l'azzeramento delle potenzialità d'investimento e riqualificazione turistica dell'intera martoriata zona. Tanto a riprova che l'accordo sbandierato dal nominato on. Nino Oddo ed imposto da terzi alla locale dirigenza PD ha a che fare solo e soltanto con postazioni di bieco potere, fine a se stesso, in altre sedi e per altri orizzonti deciso e pianificato". Rispetto a quello che viene definito un "'tradimento politico' dell'alleanza legittimata dagli elettori ericini nel 2007 e poi nel 2012, non solo la neo dirigenza del PD non ha ritenuto e da mesi di proporre allo scrivente primo alleato il debito chiarimento, ma che financo nel proseguo della seduta consiliare odierna, rispetto all'invito avanzato dai capigruppo del movimento per Erice che Vogliamo, per tutta risposta la delegazione del PD ha preferito scappare ...dalle proprie responsabilità e davanti alle telecamere della diretta streaming, si ritiene che il dato è tratto!" Il Movimento per Erice che vogliamo ha convocato per martedì prossimo 9 dicembre un'assemblea nella quale "assumerà le determinazioni conseguenti, mentre si rimanda al sindaco Tranchida le azioni correttive ed in coerenza conseguenti nell'azione politica di governo".

© Riproduzione riservata

Commenti
Movimento per Erice che vogliamo: "Il PD tradisce alleanza politica"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie