Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 16 Novembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Nella Pallacanestro Trapani scoppia il caso Amici - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

1

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Nella Pallacanestro Trapani scoppia il caso Amici

21 Ottobre 2019 15:00, di Salvatore Morselli
Nella Pallacanestro Trapani scoppia il caso Amici
Sport
visite 4566

Una sconfitta ci può stare. Fa male, ma ci può stare. Quello che non è ammissibile è che i giocatori possano avere reazioni esagerate, non giustificabili dall'adrenalina.
Ed è quello che è successo domenica sera al termine della partita, persa, in casa della 2 B Control contro l'Orlandina. Una sconfitta contro un'avversaria senza due giocatori cardine, uno dei quali americano, imbottita di giovani che hanno vinto perché hanno pensato a giocare a basket, tranquilli, sereni. Diversamente dai granata apparsi abulici e spenti. Ma, sopratutto, nervosi. Con in testa Alessandro Amici che pochi minuti prima della sirena finale ha avuto un battibecco con uno spettatore. Uno scambio di idee vivacissimo, che sembrava potesse finire qua. Poi, a fine gara, la squadra  lasciava il parquet per accedere immediatamente negli spogliatoi senza il rituale saluto ai tifosi che si sono indignati ed hanno protestato. Nel mentre dal tunnel che porta negli spogliatoi rimbalzavano voci di scambi di accuse tra giocatori ma, sopratutto, la ferma richiesta di Amici al presidente Pietro Basciano, di lasciare Trapani e la squadra. Dopo una riunione della dirigenza, la società ha varato un comunicato a firma dell’amministratore delegato Nicolò Basciano. “In campo si può vincere o perdere  ma una sconfitta sportiva non può giustificare comportamenti contrari al fair play, soprattutto verso i nostri tifosi che rappresentano il cuore pulsante della squadra e che, nel tempo, si sono sempre distinti per rispetto ed educazione. La Pallacanestro Trapani, in questi dieci anni di attività, ha sempre messo davanti a tutto il rispetto di valori quali il sacrificio, la sincerità, la lealtà, la correttezza e l’impegno. Il rispetto di questi principi da parte di tutti è, per noi, inderogabile e non permetteremo a nessuno di ignorarli. Questa sconfitta – conclude Nicolò Basciano -che non sottovalutiamo, deve servire per dare a tutti noi le giuste motivazioni per ricompattarci e riprendere il cammino”.  Insomma, l'atmosfera resta calda. e di certo non giova a nessuno. Amici, si sa, ha qualità e talento da vendere, ma ha anche un carattere eccessivamente spigoloso.  Se non sta bene a Trapani, da professionista lo dica a chiare lettere.
Avrà modo e città dove andarsi ad accasare.
Ma se vuole restare a Trapani,  faccia un bagno di umiltà, si scusi con tifosi, compagni di squadra e dirigenza. E sopratutto rinconquisti il cuore della gente con le qualità che Alessandro Amici cestista ha, e che sono tante.   

© Riproduzione riservata

Commenti
Nella Pallacanestro Trapani scoppia il caso Amici
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie