Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 31 Marzo 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Nessun esito sui tamponi ai nipoti dei pazienti di Paceco - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Paceco

Nessun esito sui tamponi ai nipoti dei pazienti di Paceco

25 Marzo 2020 10:15, di Salvatore Morselli
Nessun esito sui tamponi ai nipoti dei pazienti di Paceco
Attualità
visite 2334

Riceviamo, e pubblichiamo,  dall’avvocato Maria Adamo di Paceco la seguente lettera."Oggetto: Richiesta di rettifica e contestuale Messa in mora
In questo momento di particolare confusione e turbamento della vita quotidiana, quella dei miei assistiti è stata ulteriormente sconvolta da motivi di salute legati alla propria famiglia, per note vicende relative ai loro nonni di positività al CODIV-19 nel Comune di Paceco.
Appare alla scrivente fin troppo ovvio considerare che nel piccolo Paese in cui gli stessi abitano qualsiasi notizia relativa all'evoluzione del propagarsi del Corona Virus sia un fatto eclatante e di difficile gestione, e per tali ragioni il contenimento delle notizie laddove i dati scientifici e medici non siano certi debba essere un dovere. Invero, stamani i miei assistiti venivano avvisati della pubblicazione della notizia diffusa dalla Testata giornalistica TrapaniOggi.it del risultato negativo del tampone da loro effettuato presso l'Asp di Trapani.
Allorché immediatamente contattavano il medico di riferimento presso la stessa ASP, il quale comunicava di non aver avuto alcuna notizia sull'esito dei tamponi, e quindi, non era possibile pronunciarsi, né sulla condizione di salute dei signori XXXXX, né sulla fine della quarantena che ormai da giorni li vede giustamente isolati dal mondo.
 Contattata, dunque, la redazione per chiarimenti, purtroppo si riceveva una brusca risposta e solo in un secondo momento la signora xxxxxx veniva informata dal direttore del fatto che le notizie erano state diffuse dal proprio Sindaco.  A tal punto la stessa era costretta a chiedere ulteriori delucidazioni al proprio primo cittadino, il quale rispondeva di aver avuto notizie certe e sicure, e che non vi era motivo della lamentela protratta.  Seguiva in giornata comunicazione della negatività dei tamponi dei signori XXXXXX anche da parte di Telesud 3.
Purtroppo, invece, ad oggi la notizia certa di tale negatività non si ha. Inoltre, la situazione risulta essere più complessa, in quanto il signor XXXXXXX ha obbligo di comunicare al Corpo Militare di cui fa parte l'evoluzione del proprio stato di salute, e dunque, di dare comunicazione di dati ufficiali, di cui non può essere diffusa notizia senza prima essere stato avvertito. Di contro, laddove vi fosse la certezza della negatività al tampone così come dichiarato dal Sindaco e dalle Testate giornalistiche, i signori XXXXXXX ad oggi sono assolutamente lasciati soli e allo sbando, in quanto il loro stato di quarantena non è stato revocato, non sono state definite le modalità operative del caso, eppure notizie private e personali sono state diffuse in maniera arbitraria e senza alcun fondamento di certezza. Per tali ragioni, si invita le Testate giornalistiche all'immediata rettifica di quanto pubblicato, con le delucidazioni appena fornite, con la preghiera di essere cauti con la vita delle persone, e si diffida ogni organo di stampa e amministrativo a non diffondere alcuna notizia personale, privata, senza prima essersi accertati dell'ufficialità di quanto dichiarato, della conoscenza dei fatti da parte dei diretti interessati, nondimeno di avere ottenuto il consenso di questi ultimi stante la delicata materia trattata. Laddove non venisse seguito alla presente, i signori XXXXXX  si riservano il diritto di presentare formale querela.
Avv. Maria Adamo

Sin qui la nota

Ebbene, risulta evidente dalla notizia che noi abbiamo pubblicato che nel momento in cui la signora XXXXXX ci ha  contattato,  il Nostro direttore ha prima provato a chiamare il telefonino che la signora  aveva lasciato in segreteria,  senza ottenere risposta alcuna, quindi aveva inviato un Sms con cui la informava che  la notizia era state diffusa dal proprio Sindaco.

Questo il testo della comunicazione del portavoce del sindaco Scarcella inviata alle 12,23 di ieri dopo la notizia dell’Asp del paziente di Marsala estubato . ”  Tamponi negativi anche per i due nipoti dell'anziano pacecoto ricoverato al Sant'Antonio Abate e della moglie positiva in isolamento. Si tratta dei figli della figlia e del genero, a loro volta risultati negativi qualche giorno fa” .  È chiaro che per la Nostra testata,  come per i colleghi di Telesud, la comunicazione del Sindaco, organo istituzionale, è, in considerazione dell’autorevolezza della fonte,  credibile ed attendibile e per questo Noi, come i colleghi, l’abbiamo fatta Nostra.

Quanto poi alla “preghiera di essere cauti con la vita delle persone”, questo è stato da sempre, in questa come in altre vicende, un punto fondamentale del nostro modo di fare informazione.
Tant’è che non avevamo dato i nomi dei soggetti interessati, pur avendoli, appunto per rispettare la privacy .  
Infine, in merito alla  diffida “a non diffondere alcuna notizia personale, privata, senza prima essersi accertati dell'ufficialità di quanto dichiarato, della conoscenza dei fatti da parte dei diretti interessati, nondimeno di avere ottenuto il consenso di questi ultimi stante la delicata materia trattata,”  

La Nostra testata si atterrà, come ha sempre fatto, al codice deontologico non per un mero fatto formale, ma perché attenti a tutelare ( ripetiamo, non avendo Noi dato i nomi) le persone.

© Riproduzione riservata

Commenti
Nessun esito sui tamponi ai nipoti dei pazienti di Paceco
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings