Trapani Oggi

Niente serate danzanti al Villino Nasi - Trapani Oggi

Trapani | Attualità

Niente serate danzanti al Villino Nasi

26 Luglio 2022 14:43, di Redazione
visite 1983

Il commissario Cerami ha diffidato la Società dal proseguire nell'attività di intrattenimento musicale,

Niente serate danzanti al Villino Nasi. Il Commissario straordinario del LCC, Raimondo Cerami, interviene per ristabilire la verità sugli accadimenti di questi ultimi giorni all'interno della struttura  “Casa del custode” che si trova all'ingresso del VILLINO NASI e concessa a una ditta esterna per lo svolgimento di attività di ristorazione e affini.

In una nota si legge in particolare "per smentire certe accuse di stampa sul mancato operato del LCC per contrastare l'organizzazione di intrattenimenti musicali che avevano trasformato l'area in una discoteca o in una sala da ballo a cielo aperto".

Il chiarimento del Libero Consorzio

Il commissario Raimondo Cerami è stato informato solo in data 20 luglio 2022, quando è venuto a conoscenza di alcune immagini e di scene fatte veicolare su Facebook (in prima pagina la foto incriminata) della serata organizzata dalla Società locataria della “Casa del Custode” da cui emergeva chiaramente l’utilizzo improprio di quel luogo.

A quel punto è stata data immediata indicazione al Servizio competente di diffidare la Società dal proseguire nell'attività di intrattenimento musicale, perché quanto accaduto rappresentava una chiara violazione del contratto di concessione, finalizzata esclusivamente all’organizzazione di attività di ristorazione.

Successivamente - si legge ancora nella nota - si è appreso che la ditta concessionaria, senza interpellare preventivamente il LCC, aveva richiesto apposita autorizzazione al SUAP del Comune di Trapani.

In occasione della convocazione della Commissione Comunale di Vigilanza sui pubblici spettacoli per l’autorizzazione delle iniziative estive da svolgersi presso il locale “ Lo Scoglio” ex Casa del Custode, il LCC ha formulato la propria opposizione all’Ente comunale, esponendo che l’attività sottoposta all’esame della Commissione risultava in netto contratto con quanto previsto nel contratto di locazione tra la Società affittuaria e il LCC di Trapani.

Nonostante la formale comunicazione del LCC di Trapani, il SUAP del Comune di Trapani ha rilasciato ugualmente l’autorizzazione alla Società per svolgere gli eventi classificati in serate danzanti con diffusione di musica registrata o dal vivo o in musica di intrattenimento dal vivo.

A questo punto il commissario Cerami ha deciso di interessare della vicenda la Soprintendenza BB.CC.AA. di Trapani per le valutazioni di competenza ai fini del rispetto della destinazione museale, storica-culturale e monumentale dei luoghi e oggi ha avuto notizia che il Soprintendente per i Beni Culturali e Ambientali  ha emesso apposita ordinanza con la quale viene interdetta qualsiasi forma di intrattenimento musicale e viene disposto il ripristino originario dei luoghi che pone fine all’utilizzo improprio di quel luogo di interesse culturale.

Cerami intende anche chiarire che non saranno vanificati gli sforzi finora compiuti e i sacrifici fin qui profusi da tutta la struttura organizzativa del LCC di Trapani per valorizzare il VILLINO NASI avendolo restituito, dopo tanti anni di degrado e di abbandono, alla fruizione della comunità trapanese , mediante visite guidate e altro , organizzate con personale interno appositamente formato che sta registrando un elevato numero di visitatori e che saranno incrementate a partire da settembre nei confronti delle scolaresche che potranno così riappropriarsi di una parte della storia trapanese.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie