Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 01 Giugno 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Nonne all'asilo con il progetto "Anziani angeli custodi a scuola" - Trapani Oggi

0 Commenti

6

2

0

2

7

Testo

Stampa

Video
Mazara del Vallo

Nonne all'asilo con il progetto "Anziani angeli custodi a scuola"

20 Novembre 2015 11:43, di Niki Mazara
Nonne all'asilo con il progetto "Anziani angeli custodi a scuola"
Video
visite 647

Ventuno anziane, che frequentano il centro “Vivi la vita” della Fondazione San Vito onlus, tornano all’asilo insieme ai bambini nella veste di educatrici volontarie. Ogni mattina, dalle 9 alle 11, a turno, indossando un grembiule blu, aiuteranno le insegnanti nelle attività ludiche riservate ai bimbi. L'iniziativa rientra nel progetto “Anziani angeli custodi a scuola” promosso dalla fondazione in collaborazione con l’Istituto comprensivo “Luigi Pirandello” di Mazara del Vallo. Le anziane si recheranno nelle classi della scuola per l'infanzia “Gianni Rodari” di piazza Macello frequentata da 150 bambini. «Lo scopo di questo percorso è di avvicinare le generazioni – spiega la dirigente Antonella Marino – di creare all’interno del quartiere dei legami significativi. La ricchezza che hanno dentro questi anziani speriamo possa essere trasmessa ai più piccoli. E, viceversa, la spontaneità e l’allegria dei piccoli possa essere stimolo e impegno per le generazioni più grandi». Ieri è avvenuto il primo incontro tra le anziane e i bambini. Gli operatori della Fondazione hanno consegnato i grembiuli blu alle "nonne" e i bambini hanno intonato un canto di benvenuto, donando alle anziane un cartello con su scritto “Benvenute nonne”. «E' stata un’emozione grandissima – ha detto Aurelia Nuzzo, una delle anziane che parteciperanno al progetto – tornare bambine coi bambini è stato un dono davvero particolare». Al termine dei saluti, il presidente della Fondazione San Vito, Vilma Angileri, e la dirigente scolastica hanno firmato il protocollo d’intesa tra i due enti. Il centro “Vivi la vita” è una delle attività della Fondazione ospitate nella sede di via Casa Santa. Sono sessanta gli anziani che lo frequentano e che vengono impegnati in attività ludiche e ricreative che mirano a mantenere vive alcune tradizioni del territorio.

© Riproduzione riservata

Loading the player...
Altre Notizie
Change privacy settings