Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 16 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Oddo e Barraco della Aquarius protagonisti agli italiani di nuoto - Trapani Oggi

0 Commenti

3

4

3

6

0

Testo

Stampa

Trapani-Erice

Oddo e Barraco della Aquarius protagonisti agli italiani di nuoto

19 Luglio 2013 10:42, di Niki Mazara
Oddo e Barraco della Aquarius protagonisti agli italiani di nuoto
visite 600

Grande prestazione dell’ASD Aquarius ai Campionati Italiani di nuoto paralimpico che si sono svolti nella bella cornice della Piscina Olimpica Scandone di Napoli dal 12 al 14 luglio. La società trapanese ormai non sorprende pìù per le belle prestazioni natatorie, ma l’appuntamento di Napoli ha avuto un sapore diverso. Paolo Oddo atleta storico della società conquista nella prima giornata di gara la medaglia di bronzo nei 200 misti con 3’31’’01. Sale nuovamente il podio salendo sul gradino più alto ancora nei 100 dorso con il tempo di 1’41’’94 conquistando così la sua seconda medaglia che stavolta è d’oro. Chiude in bellezza questo appuntamento italiano il fortissimo campione proveniente da Valderice dove risiede e la cui partecipazione è stata resa possibile anche grazie agli aiuti ricevuti dallo stesso Comune. E così il cronometro si ferma a 1’24’’41 quando Paolo Oddo termina la sua gara nei 100 farfalla ottenendo il secondo miglior tempo e conquistando la sua terza medaglia che stavolta e d’argento. Grande soddisfazione di Sergio Di Bartolo Presidente dell’Aquarius società impegnata da diversi anni nelle attività sia formative sia agonistiche di atleti e ragazzi diversamente abili. “Il nuoto è uno sport che cancella le cosiddette diversità, ambiente privilegiato di esperienze formative psico-fisiche in cui tutti possono trovare motivazioni e provare grandi soddisfazioni. L’integrazione qui è garantita, viene da sé per la sola presenza dell’acqua e contro i pericoli dell’isolamento e dell’emarginazione sociale” “Paolo” continua il suo allenatore Salvatore Giacomazzi “è un ragazzo meraviglioso che ha saputo reagire, non senza difficoltà, alle avversità che la vita gli ha posto davanti. Grazie allo sport ha saputo riscattarsi ma questo è stato possibile grazie al suo impegno e ai duri allenamenti cui si è sottoposto quotidianamente”. Ancora un’atleta dell’Aquarius che si allena a Marsala con il tecnico Pietro Giliberti, presso l’impianto comunale messo a disposizione dalla società gestore ASD Aquagym, ha ottenuto nei 50 dorso la sua prima medaglia d’oro ad un Campionato Italiano. L’atleta che ha partecipato anche grazie agli aiuti del Comune di Marsala e della BCC Pietro Grammatico di Paceco, ha ritoccato il record italiano ben due volte fermato il cronometro prima a 1’29’10 e successivamente a 1’27’20 nella finale open. “Grande emozione per questa ragazza esempio di tenacia e perseveranza per tutti, soprattutto per noi cosiddetti normodotati, dimostrazione che quando si vuole ottenere qualcosa bisogna crederci e impegnarsi sino in fondo” sono le parole del Presidente Di Bartolo. “Giusy ha cominciato il nuoto come terapia, ma adesso si è trasformato in progetto di vita, oltre che di fonte di soddisfazioni sportive” continua il tecnico Giliberti, “sono orgoglioso di allenare una ragazza con una tale energia che riesce a trasmettere a quanti le sono quotidianamente vicini” A complimentarsi con lei anche il Sindaco di Marsala Giulia Adamo, che da sempre ne ha sostenuto l´attività, l´assessore allo sport Eleonora Lo Curto e i componenti della Consulta Sportiva con a capo il presidente Andrea Baiata. Adesso i due atleti di caratura superiore dovranno sostenere la classificazione internazionale, un mix di visite mediche e funzionali da effettuare in un paese europeo che ne sancisca la classificazione effettuata in Italia. “Dopo questa tappa ci aspettano i Campionati Europei e per questo chiediamo l’aiuto di quanti credano in questo nostro progetto” conclude Giusy Barraco.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings