Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 23 Aprile 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Olio Dop protagonista a Trapani - Trapani Oggi

0 Commenti

4

0

0

1

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Olio Dop protagonista a Trapani

20 Dicembre 2009 10:27, di Ornella Fulco
Olio Dop protagonista a Trapani
Attualità
visite 337

Trapani, 20 dicembre 2009- Con il convegno di presentazione dal titolo ““L’Olio Extra Vergine di Oliva Valli Trapanesi D.O.P: territorio, qualità e proprietà salutistiche” nel salone camerale della Camera di Commercio di Trapani  ha preso il via l’evento “L’olio extra vergine di oliva Valli trapanesi Dop: l’oro liquido del Mediterraneo” organizzato dal Consorzio di Tutela dell’Olio Extra Vergine di Oliva “Valli Trapanesi” D.O.P. con il contributo della Provincia Regionale di Trapani, della Camera di Commercio di Trapani, il patrocinio dell’Ars (Assemblea Regionale Siciliana), la collaborazione di aziende ed associazioni di categoria. Il moderatore Ignazio Billera e l’Avv. Vito Galluffo, Presidente del Consorzio di Tutela dell'Olio Extra Vergine di Oliva “Valli Trapanesi”D.O.P hanno dato inizio ai lavori. Il Presidente del Consorzio ha spiegato come l’iniziativa si propone di diffondere la conoscenza e l'uso dell'olio Extra Vergine di oliva Valli Trapanesi D.O.P. Egli ha spiegato come l’attività del Consorzio non si esaurisce tra gli olivi e nei frantoi, ma vuole allargare il suo raggio d’azione in altri ambiti, promuovendo eventi culturali, divulgativi. L’Assessore al Turismo, Sport e Spettacolo della Provincia Regionale di Trapani, Davide Fiore ha evidenziato come la manifestazione, sia inquadrata in un progetto complessivo di promozione del territorio. Il Prof. Giacomo Dugo, Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti e dell’Ambiente dell’Università di Messina con “Qualità ed effetti salutistici dell’ Olio Extra Vergine di Oliva  D.O.P. Valli Trapanesi” ha spiegato come  “Una tavola scarsamente “verde” priva l’organismo umano di  scudi biologici importanti, che consentono di neutralizzare gli agenti cancerogeni, di “diluirne” la formazione e di ridurre la capacità delle cellule trasformate di proliferare”. Il Prof. Giovanni Curatolo, Associato di Paesaggistica Università di Palermo, Vice presidente del Consorzio Universitario della Provincia di Trapani, con "Strategie per la valorizzazione del patrimonio olivicolo trapanese", dopo un excursus sull’olivo nell’arte e nelle credenze si è soffermato ad analizzare i consumi e l’export. “In Italia i consumi medi si aggirano intorno a 650 - 700 mila tonnellate/anno (per un consumo a persona di circa 12-14kg) e se ne produce mediamente ogni anno circa 650 mila tonnellate, per un giro di affari di 3 mila milioni di euro. L'Italia esporta circa il 30% 40% della sua produzione (verso Stati Uniti, Germania, Giappone), ed il fenomeno è in  continua crescita specialmente verso i paesi dell’est. Infatti l’olio italiano è il più richiesto al mondo per la sua pregiata qualità”. Per ultimo, a tessere in maniera spiritosa le fila del convegno Gaetano Basile, giornalista enogastronomico e scrittore con “Olivo, mon amour" una narrazione coinvolgente sugli usi,tradizioni e costumi legati all’olio d’oliva, come prodotto che grazie anche alla sua tipicità, racconta la cultura, la storia e le tradizioni dei luoghi di produzione. L’enogastronomia dunque come evocatrice di  suggestioni del territorio. Egli continuerà la sua performance culturale all’interno dell’Oil Cooking show previsto per le ore 20,00 a Palazzo Riccio di San Gioacchino a Trapani in compagnia dello chef Peppe Giuffrè.Durante il convegno sono intervenuti ad esprimere il loro interesse sugli argomenti trattati definendo il settore olivicolo trapanese un fattore economico di grande rilevanza per l'economia del territorio, il Dott. Nicola Giacalone, vice presidente della Camera di Commercio di Trapani, il Dott. Toruccio Miceli, dirigente della Camera di  Commercio e l’Avv. Girolamo Fazio, sindaco del Comune di Trapani.  L’evento “L’olio extra vergine di oliva Valli trapanesi Dop: l’oro liquido del Mediterraneo” è continuato dalle 17:30 fino alle 23:00 nella splendida cornice del Palazzo Riccio di San Gioacchino, sito in Via A.Turretta n. 2, con degustazioni,  percorsi sensoriali, cooking show, proiezioni. Numerose le iniziative presso panifici, ristoranti, pizzerie, gelaterie del centro storico, e per finire folclore e sicilianità con la manifestazione E ti ricordi quannu..? inserita nel cartellone dell’evento.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings