Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 14 Dicembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Operazione "Brother", così Norino Fratello gestiva i centri di accoglienza dei migranti [VIDEO] - Trapani Oggi

0 Commenti

8

1

1

1

0

Testo

Stampa

Video
Trapani

Operazione "Brother", così Norino Fratello gestiva i centri di accoglienza dei migranti [VIDEO]

05 Luglio 2018 14:13, di Ornella Fulco
Operazione "Brother", così Norino Fratello gestiva i centri di accoglienza dei migranti [VIDEO]
Video
visite 714

"Un'operazione importante, frutto del lavoro di anni, che ci dà un quadro di una parte importante della vita criminale del Trapanese e della sua capacità di intercettare le possibilità economiche offerte dal territorio. Nel caso specifico è stata sfruttata quella legata al sistema di accoglienza dei migranti". Così ha esordito stamane in conferenza stampa il colonnello Stefano Fernando Russo, comandante provinciale dei Carabinieri, nel commentare l'operazione - nome in codice "Brother" - che ha portato all'arresto dell'ex deputato regionale alcamese Norino Fratello e di altri due soggetti, il 61enne Gaetano Calvaruso e il 29enne Davide Amodeo (finiti ai domiciliari) e all'applicazione dell'obbligo di dimora nel comune di residenza per il fratello Salvatore. I quattro sono accusati, a vario titolo, di intestazione fittizia di beni e bancarotta fraudolenta. "Vi sono anche dei contatti accertati - ha proseguito il colonnello Russo - tra i quattro coinvolti nell'operazione e soggetti appartenenti alla vecchia loggia Scontrino. Siamo riusciti ad ottenere questo obiettivo grazie all'impegno di tutti i nostri investigatori". Le indagini dei Carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Trapani e partite nel 2014, hanno messo in luce come Norino Fratello avesse costituito una rete per la gestione del business dell'accoglienza, grazie alla sua capacità di esercitare forme di pressione per conseguire i propri obiettivi e ai suoi solidi legami con "diversi esponenti del mondo politico della provincia di Trapani”. Con l'ausilio di alcuni prestanome di sua fiducia ha nascosto la sua reale presenza nelle cooperative che gestivano i centri - non tanto per il suo ruolo di funzionario dell'INAIL in aspettativa - quanto per non comunicare e non dichiarare i cospicui guadagni che gli derivavano da tali attività. Fratello, infatti, dopo la condanna ad un anno e mezzo di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa, con sospensione della pena, avrebbe dovuto comunicare - come ha sottolineato il maggiore Antonio Merola, a capo del reparto operativo del Comando provinciale dei Carabinieri - tali circostanze alle autorità preposte al controllo. Come è noto i centri di accoglienza sono finanziati con fondi pubblici e perciò si fanno dei controlli, di tipo cartolare - da parte di Prefettura e Comuni - sui fondi erogati. In questo modo è riuscito, pur con i suoi precedenti, ad entrare in un business allettante. A monte della concessione degli appalti ci sono dei controlli da parte degli enti preposti ad erogare i fondi - Prefettura e Comuni - e con l'intestazione fittizia Fratello ha potuto beneficiare di tali guadagni illecitamente. Secondo il Codice antimafia - ha proseguito Merola - Fratello aveva inoltre l'obbligo di comunicare i suoi nuovi arricchimenti e questo l'avrebbe anche potuto esporre all'applicazione di misure di prevenzione patrimoniale nei suoi confronti". "L'ordinanza eseguita stamane dai Carabinieri, firmata dal gip Emanuele Cersosimo - ha specificato il capitano Diego Berlingeri, comanandante del nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri - cita quattro cooperative riconducibili a Norino Fratello: la "Letizia, che attualmente ha due strutture attive, ad Alcamo e Calatafimi, che ospitano in totale 26 minori stranieri non accompagnati), la "Conses", che al momento non ha nessuna struttura attiva, la cooperativa "Benessere" che ha quattro centri, tre ad Alcamo e uno a Valderice, che ospitano in tutto 32 minori non accompagnati, e la "Dimensione Uomo 2000" che aveva due centri, uno a Mazara del Vallo e uno ad Alcamo, adesso in liquidazione. La rete di relazioni intessuta da Norino Fratello - ha continuato Berlingieri - gli consentiva di operare una spartizione (come scrive il magistrato nel suo provvedimento) dei migranti nei vari centri". Un giro di affari, gestito tramite terzi, il cui volume non è attualmente quantificabile ma che - ha precisato il comandante provinciale Stefano Russo - sarà oggetto di ulteriori approfondimenti investigativi. L’indagine nei confronti di Norino Fratello ha la sua origine dalle conversazioni intercettate tra l’ex deputato regionale e don Sergio Librizzi, ex direttore della Caritas di Trapani. Il sacerdote, arrestato nel giugno 2014 e sospeso da ogni incarico, fu accusato di avere preteso prestazioni sessuali da migranti in cambio del parere favorevole in quanto componente della commissione per il riconoscimento dello status di rifugiato politico. Condannato in primo e secondo grado, nel dicembre 2017 la Cassazione ha annullato con rinvio. Partendo da questi primi dati, raccolti dalla Sezione di polizia giudiziaria del Corpo Forestale Regionale, le investigazioni condotte dai militari dell'Arma hanno consentito di far luce su uno spaccato all’interno del sistema dell’accoglienza dei migranti nella provincia di Trapani e la gestione dei centri per richiedenti asilo, divenuti oggetto di interesse da parte di apparati criminali. Nell'ambito delle indagini è emerso anche che la Wellness Sport Center srl, riconducibile sempre all’ex deputato e dichiarata fallita nel 2015 dal Tribunale Civile di Trapani con una notevole esposizione debitoria nei confronti di banche e imprese, ha venduto beni e servizi ad un'altra società, la SPORT-E, intestata a Salvatore Fratello, posta oggi sotto sequestro, costituita da Norino Fratello per eludere la normativa fallimentare.

© Riproduzione riservata

https://www.facebook.com/Trapanioggi/videos/1760377974041843/
Commenti
Operazione "Brother", così Norino Fratello gestiva i centri di accoglienza dei migranti [VIDEO]
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie