Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 05 Luglio 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Pallacanestro Trapani verso la sfida con Gas&Power Roma - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

3

1

1

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Pallacanestro Trapani verso la sfida con Gas&Power Roma

14 Gennaio 2017 16:21, di Redazione
Pallacanestro Trapani verso la sfida con Gas&Power Roma
Sport
visite 358

Rifinitura mattutina, stamane, per la Pallacanestro Trapani in vista della partita di domani al Pala Conad contro la Gas&Power Roma, valida per la 17ª giornata di Serie A2 Citroën girone Ovest. Questi i convocati da coach Ugo Ducarello: Keddric Mays, Andrea Renzi, Claudio Tommasini, Edoardo Nicosìa, Andrea Amato, Giorgio Costadura, Nenad Simic, Gabriele Ganeto, Kenneth Viglianisi, Demián Filloy, Carleton Scott. La partita è stata presentata ieri nel corso della conferenza stampa a cui, oltre al coach granata, è intervenuto Kenneth Viglianisi. "Quella di domenica - ha detto Ducarello - sarà una partita tosta, voglio che la squadra dia il 100% dal primo all’ultimo minuto, provando a correre in transizione e ad imporre il nostro gioco, sfruttando anche il fatto che giochiamo in casa. Roma ha una squadra esperta, giocatori come Malaventura e Righetti sanno cos’è la pallacanestro, hanno leadership e riescono a far giocare bene i loro compagni. L’infortunio di Bonessio ha accorciato le loro rotazioni ma, con l’innesto di Iannilli, hanno messo centimetri e peso: la chiave del match sarà quella di provare a correre più di loro senza concedere secondi e terzi tiri. Per quanto riguarda l’aspetto fisico - ha proseguito il tecnico - stiamo discretamente bene ma dobbiamo verificare le condizioni di Mays che ha una contusione alla schiena; psicologicamente stiamo bene, è stata una buona settimana di lavoro e sono sicuro che la squadra ha voglia di continuare il percorso vincente iniziato ad Agropoli. Il fatto che, causa freddo, siamo costretti, a volte, ad allenarci lontani dal PalaConad mi preoccupa perché, con queste temperature così basse, temo gli infortuni muscolari”. "Domenica - ha commentato Viglianisi - dovremo imporre il nostro modo di giocare fin dal primo minuto e, se ci capiterà di andare in vantaggio, dovremo essere bravi a chiudere subito la contesa senza subire, come successo a Rieti, il rientro degli avversari. Confido molto nel fatto che giochiamo tra le mura amiche, il pubblico di Trapani riesce sempre a darci quel quid in più. In questo campionato non c’è nessuna squadra che può essere sottovalutata, siamo contenti degli ultimi due risultati ma abbiamo già resettato e pensiamo solo alla partita contro Roma". E per quanto riguarda i "numeri" della prossima avversaria dei granata, la neopromossa Energy Gas&Power di coach Davide Bonora sta traendo buoni dividendi dalla scelta estiva di puntare su un gruppo di italiani solido ed affidabile, impreziosito da una coppia di americani (Deloach e Easley) che conosceva già l’Europa. La mente della squadra è l’argentino Nicolas Stanic (1984), che è in Italia dal 2003/2004 ed è uno specialista nel trovare l’uomo giusto al momento giusto. La guardia è il realizzatore Michael Brandon Deloach (1986), che è un esterno davvero completo, che può dare una mano anche in cabina di regia, data la sua attitudine nel creare per i compagni. Tira poi giù diversi rimbalzi e la sua casella dei falli subiti è sempre piena. Èun’ottima spalla per Stanic, e va tenuto d’occhio nei finali punto a punto. Una buona mano sul perimetro arriva da Matteo Malaventura (1978), gran difensore e ottimo tiratore da fuori come certificato dalle numerose stagioni vissute in Serie A. Appare un po’ in calo e le medie stagionali ne risentono: 5.9 p.ti e percentuali non proprio brillanti (40% da due, 22% da tre). L’atletico Tony Easley (1987), che ha già giocato da protagonista nella massima serie, è un lungo “leggero” ma tremendamente verticale, che presidia a dovere l’area colorata, dove non di rado gli avversari sono costretti ad alzare le parabole di tiro per sfuggire alle sue proverbiali stoppate. In attacco predilige il gioco in post basso e le tante schiacciate a referto si traducono nell’eccellente 72% da due. Non sarà della gara lo sfortunatissimo Daniele Bonessio (1988) che si è rotto il tendine d’Achille ed è fuori per il resto della stagione. Un ruolo decisivo nell’Eurobasket lo ricopre poi l’ex Nazionale Alex Righetti (1977), talentuosa ala piccola che impreziosisce da qualche anno il roster di Roma nel perimetro. Fisicamente è ancora integro e la stagione in corso depone in suo favore (10.5 p.ti, 2.5 falli subiti e 3.5 rimbalzi di media). Un buon contributo arriva poi dalla guardia-ala Eugenio Fanti (1991), talentuoso esterno che, rotto il ghiaccio con l’A2 cui approdava per la prima volta, sta replicando i numeri messi a referto la passata stagione: 7 p.ti, 3.4 rimbalzi, 1.6 recuperi e 1.9 assist ad incontro. Èarrivato “in corsa” Andrea Iannilli (1984), atleta di spessore che, da qualche giornata, fornisce un prezioso contributo sotto canestro. Èun lottatore che sul parquet non fa mai mancare grinta e determinazione. I suoi numeri dicono finora 4.2 p.ti (63% da due) e 2.5 rimbalzi per gara. Il tiratore Niccolò Petrucci (1989) allunga le rotazioni e garantisce 2.4 p.ti di media, occupandosi prevalentemente di colpire dalla distanza (27% da tre). Spazio anche per Nikolay Vangelov, pivot di 212 cm del 1996, che, nei quasi 6’ di utilizzo medio, non fa mai mancare il suo contributo nel pitturato, con 1.6 p.ti (55% da due) e 1.5 rimbalzi a match.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings