Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 21 Ottobre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Pantelleria, il "paesaggio delle pietre a secco" inserito nel Registro nazionale dei paesaggi rurali - Trapani Oggi

0 Commenti

5

4

2

2

0

Testo

Stampa

Attualità
Pantelleria

Pantelleria, il "paesaggio delle pietre a secco" inserito nel Registro nazionale dei paesaggi rurali

12 Febbraio 2018 10:22, di Alessandro De Bartolomeo
Pantelleria, il "paesaggio delle pietre a secco" inserito nel Registro nazionale dei paesaggi rurali
Attualità
visite 723

Per il "Paesaggio della pietra a secco" arriva l'iscrizione nel Registro nazionale dei paesaggi rurali storici da parte dell'Osservatorio nazionale del Paesaggio rurale. L'iter della candidatura presentata ha avuto l'esito finale che ha portato l'isola, insieme ad altre cinque realtà italiane ad essere inserita in questo particolare Registro. La notizia è stata resa pubblica dal Mipaf (Ministero delle Politiche Agricole e Forestali) in una nota sul suo sito istituzionale. Il Registro nazionale è stato istituito a seguito della creazione dell'Osservatorio nazionale dei paesaggi rurali nel 2012. L'Osservatorio ha il compito di censire i paesaggi, la conservazione e la valorizzazione delle pratiche agricole e delle conoscenze tradizionali, le conoscenze locali espresse dalla civiltà rurali e la promozione di attività di ricerca che approfondiscano valori connessi con il paesaggio rurale, la sua salvaguardia, la sua gestione e la sua pianificazione, anche al fine di preservare le varie diversità bio-culturali. La tipicità dei paesaggi di Pantelleria, con i suoi chilometri di muretti di pietre a secco che circondano viti, olivi, capperi e agrumi, in un contesto paesaggistico di grande valenza estetica, è stata la motivazione che ha contribuito all'inserimento dell'isola che si è trovata in compagnia di altri paesaggi rurali come la Fascia pedemontana olivata fra Assisi e Spoleto, il Parco regionale storico agricolo dell'olivo di Venafro, il paesaggio rurale storico di Lamole in Chianti, il paesaggio policolturale di Trequanda. Per gli altri Comuni in provincia che volessero eventualmente candidarsi, sul sito ufficiale dell'Osservatorio sono presenti tutte le informazioni preliminari alla istruzione delle pratiche con indicate le tempistiche relative.

© Riproduzione riservata

Commenti
Pantelleria, il "paesaggio delle pietre a secco" inserito nel Registro nazionale dei paesaggi rurali
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie