Trapani Oggi

Paolo Ruggirello positivo al Covid19 - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Paolo Ruggirello positivo al Covid19

05 Aprile 2020 17:00, di Salvatore Morselli
visite 2259

L'ex deputato regionale trasferito in Ospedale a Napoli

Ricovero all’Ospedale Cotugno di Napoli per l’ex deputato regionale Paolo Ruggirello, a seguito del risultato di positività al Covid19 dopo il tampone faringeo cui l’ex parlamentare era stato sottoposto su insistenza della famiglia.

A rendere pubblica la notizia la sorella Bice, che è stata informata dai Carabinieri, e che ci ha dichiarato  di essere in apprensione per il fratello. 

Paolo Ruggirello dalla metà della scorsa settimana accusava sindrome febbrile, nausea e tosse, tutti sintomi riconducibili al Coronavirus. Visitato dal medico del carcere di Santa Maria Capua Vetere dove si trova recluso,  era stato  curato per una sindrome influenzale  con   medicine che non ne hanno migliorato lo stato di salute.
Intanto la figlia ha chiesto il tampone faringeo per accertare se si trattasse di Covid 19, aiutata nella sua richiesta anche dal  Garante dei Detenuti della Regione Campania e dall’Associazione Antigone.
Il risultato ha confermato i timori : l’ex deputato questore dell’Assemblea Regionale Siciliana è stato quindi trasferito al Nosocomio napoletano.

Ricordiamo che Paolo Ruggirello è in carcere dal 5 marzo dello scorso anno, quando venne  arrestato nell’ambito dell’operazione “Scrigno”. Per lui il rinvio  a giudizio per  associazione mafiosa.
Da agosto è stato trasferito nel Carcere di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.

Intanto, come riportato da Il Mattino di Napoli, sulla vicenda si registra una dichiarazione di  Samuele Ciambriello, garante regionale delle persone prive della libertà. «Il primo detenuto contagiato in Campania - ha reso noto Ciambriello - è l'ospite di un reparto di alta sicurezza nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. La persona detenuta è stato sottoposto a tampone ed è risultata positivo. Viste le sue condizioni di salute è stato trasportato al Cotugno, mentre all'interno del carcere sono state attivare le misure previste per contenere il contagio».
Secondo i dati del garante, il reparto è stato isolato, e sono iniziati i test rapidi per i 131 detenuti e per i 54 agenti che vi operano. «Il mio primo pensiero va all'uomo e ai suoi familiari, ha detto il Ciambriello,  e a tutti coloro che sono ristretti e  al personale del carcere. Verificheremo che siano adottare tutte le misure necessarie a tutela della salute e daremo tutta la nostra collaborazione istituzionale».

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie