Trapani Oggi

Partito il progetto "Ascolta, la senti la mia musica?" - Trapani Oggi

Trapani | Cultura

Partito il progetto "Ascolta, la senti la mia musica?"

04 Dicembre 2014 13:50, di Ornella Fulco
visite 363

Musica e integrazione, un binomio possibile a Trapani dove tredici extracomunitari, beneficiari del progetto “SPRAR” dei comuni di Trapani e Valderice, F.E.R. e del progetto MSNARA-SPRAR provinciale, hanno cominciato ieri pomeriggio a vivere questa esperienza grazie all’iniziativa “Ascolta, la senti la mia musica?” realizzata dall'Accademia "Origami" di Trapani in collaborazione con il Gruppo Saman nella sede dell'associazione che si trova in un immobile confiscato alla mafia. "Il progetto – afferma la direttrice artistica Katia Oddo - è stato strutturato didatticamente in fasi graduali, in cui gli allievi saranno guidati da docenti professionisti che li formeranno sulle discipline da loro scelte (canto, chitarra, percussioni), preparandoli a creare sinergie musicali nuove e proprie di una band multietnica. "Siamo orgogliosi di avere aperto le nostre porte a questa iniziativa - commenta Gianni Di Malta, vice presidente nazionale Saman - dall’importante risvolto sociale se consideriamo, inoltre, che si svolge in un bene confiscato alla mafia. L’obiettivo è quello di non additare più questi ragazzi per il loro colore e la loro provenienza ma applaudirli su un palco per il loro talento e la loro bravura” “Il progetto - spiega l'assistente sociale Pamela Corso - offre la possibilità ai giovani stranieri di poter esprimere in libertà la loro musica pensando ad un’integrazione, oltre che di talenti, di ritmi e nuove forme espressive da conoscere e apprezzare. Riuscire a canalizzare i desideri dei nostri ragazzi è uno dei principi della nostra missione, perchè possano continuare un percorso di vita fatto di nuovi sogni e nuove speranze”. La prima esibizione dei giovani migranti è fissata in occasione dell’evento “Il Sistema dell’accoglienza in Sicilia. Buone prassi e prospettive oltre l’emergenza” che si terrà il 15 dicembre prossimo a Palazzo Sales ad Erice.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie