Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 04 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Per occupare una casa popolare sfondano il muro - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Per occupare una casa popolare sfondano il muro

14 Dicembre 2019 10:32, di Redazione
Per occupare una casa popolare sfondano il muro
Cronaca
visite 6957

Ieri sera i Carabinieri della Stazione di Borgo Annunziata hanno denunciato 4 ragazzi, per il reato di danneggiamento e tentata evasione di edifici. I quattro sono stati  sorpresi mentre praticavano un grosso buco dal vano scala per avere accesso ad un appartamento. E' accaduto ieri sera attorno alle  21.30 nella via Mascagni a Trapani. I Carabinieri udivano un forte rumore, come se stessero demolendo un muro, provenire dalle palazzine della via Mascagni dello I.A.C.P. di Trapani.
Dopo qualche minuto di appostamenti, i militari, riuscivano a capire da quale palazzina tra le 5 presenti provenissero i forti rumori, e facendo accesso dal fatiscente portoncino di
ingresso già spalancato giungevano “al buio” al quinto piano trovando sul pianerottolo 4 ragazzi identificati in B.D.  e altri tre minorenni tutti trapanesi i quali, aiutati dalla luce di una candela, stavano rimuovendo i calcinacci e pezzi di tufo di un foro aperto nel muro vicino la porta di ingresso (murata) nel pianerottolo.
I militari dell’Arma identificavano i ragazzi che dichiaravano di non aver un posto dove stare insieme e per questo avevano pensato di occupare l’appartamento.
Sono stati così denunciati e, i minori, affidati ai genitori, mentre sono stati sequestrati gli attrezzi utilizzati per praticare il foro.
Nella notte appena trascorsa invece, i Carabinieri della Stazione di Paceco, hanno tratto in arresto per il reato di evasione Vito Valenti con precedenti di polizia,  sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, poichè sorpreso fuori la propria abitazione senza autorizzazione.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, veniva sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, in attesa del rito direttissimo, come disposto dalla
competente A.G.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings