Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 26 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Perseguita la moglie e minaccia di incendiarne l'abitazione, arrestato 37enne - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

2

1

1

Testo

Stampa

Cronaca
Petrosino

Perseguita la moglie e minaccia di incendiarne l'abitazione, arrestato 37enne

14 Aprile 2015 08:38, di Ornella Fulco
Perseguita la moglie e minaccia di incendiarne l'abitazione, arrestato 37enne
Cronaca
visite 315

Tormentava la ex moglie con telefonate ingiuriose e minacce.I carabinieri della Stazione di Petrosino e dell’Aliquota Radiomobile di Marsala hanno arrestato il 37enne marsalese Generoso Garzone, residente a Petrosino, per i reati di atti persecutori, danneggiamento e violazione di domicilio. Nei giorni scorsi la donna aveva denunciato il comportamento persecutorio del'ex coniuge che, per tatli motivazioni era stato subito denunciato all’Autorità giudiziaria con la richiesta di emissione di una misura in grado di limitarne la pericolosità. Nella serata dello stesso giorno, Garzone si è recato a casa dell’ex moglie- che nel frattempo a seguito dell’intervento dei Carabinieri e degli assistenti sociali del Comune era stata trasferita con i figli in una comunità - e, dopo aver sfondato la porta d’ingresso, ha cominciato a danneggiare il mobilio che vi era all'interno. Innervosito dall’assenza di persone nell’abitazione ha chiamato ininterrottamente sul telefono l’ex moglie minacciandola di dar fuoco alla casa e chiedendole dove si trovasse. La donna, allora, ha contattato il 112, a cui, intanto, era giunta anche la segnalazione di alcuni vicini allarmati dalle urla dell'uomo. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno trovato Generoso Garzone, armato di accendino, che minacciava di far esplodere una bombola di gas. Con sangue freddo e tempestività i militari dell’Arma sono riusciti a bloccarlo proprio mentre stava aprendo il rubinetto della bombola, evitando così il disastro. L'uomo è stato, quindi, condotto negli uffici della Compagnia Carabinieri di Marsala dove, considerando la gravità dei fatti accaduti unita ad analoghi episodi commessi in precedenza, sempre contro l'ex moglie, è stato dichiarato in arresto ed accompagnato nella sua abitazione di Petrosino in regime di arresti domiciliari. A seguito del rito direttissimo davanti al Tribunale di Marsala è stata confermata l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a cui si è aggiunta l'applicazione del braccialetto elettronico per monitorare i movimenti dell'uomo.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings