Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 20 Gennaio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Ping pong tra maggioranza ed opposizione sulla Tasi - Trapani Oggi

0 Commenti

3

3

0

0

2

Testo

Stampa

Politica
Valderice

Ping pong tra maggioranza ed opposizione sulla Tasi

24 Settembre 2014 13:34, di Niki Mazara
Ping pong tra maggioranza ed opposizione sulla Tasi
Politica
visite 377

Dopo l’approvazione dal parte del consiglio comunale di Valderice delle aliquote sulla Tasi, si è scatenato uno scontro a distanza tra i gruppi Consiliari di opposizione, "Popolari per Valderice" e "Uniti per il futuro" e la maggioranza. Dopo il primo affondo della opposizione, la maggioranza, ed in particolare il Pd che di essa è azionista di maggioranza assoluta, ha risposto con una nota di Francesco Cicala. Risposta non condivisa da "Popolari per Valderice" e "Uniti per il futuro" che hanno varato un documento in cui scrivono che “ l'intervento sulla TASI al 2,50 ‰ di Francesco Cicala, che a giorni alterni assume le vesti di Presidente del Consiglio comunale di Valderice, ruolo per il quale risulta assolutamente inadeguato, e talvolta quello di segretario comunale del PD, che interpreta in maniera anacronistica essendo rimasto politicamente e culturalmente legato agli anni '60-'70, è un perfetto autogol". Infatti, secondo i due gruppi di opposizione, "non è obbligatorio per Cicala conoscere le regole e il meccanismo del patto interno di stabilità, ma in politica come nella vita è buona regola conoscere l'argomento di cui si parla. Lo sforamento del patto di stabilità rappresenta solo il mancato rispetto di un vincolo imposto dalla legge. Il fatto che nel complesso sistema dei saldi tra entrate e uscite, l'amministrazione Iovino abbia sforato il patto di stabilità per 1.400.000 euro e l'amministrazione Spezia per 180.000 euro non è assolutamente indicativo di buona politica". "Fermo restando - si legge ancora nella nota - che le regole vanno rispettate, non si può non evidenziare che chi ha sforato il patto di stabilità per cifre consistenti, ha anche effettuato più pagamenti alle aziende creditrici dell'Ente stesso, viceversa chi lo sfora per poco, va incontro alle stesse sanzioni senza benefici indotti. Concetto assolutamente diverso è la spending review sbandierata dall'amministrazione, che per essere responsabilmente attuata va perseguita giorno per giorno con scelte concrete e atti amministrativi". "I risparmi di spesa evidenziati nel commento firmato da Cicala – continua il documento dell'opposizione - appaiono confezionati a scopo propagandistico poiché da alcuni atti amministrativi - "determine del sindaco e delibere di giunta" - emerge la vocazione clientelare ad utilizzare quelle poche risorse pubbliche per il pagamento di servizi che potevano essere invece effettuati dal vasto bacino di risorse umane interne, compresi i lavoratori precari che così potevano beneficiare di integrazioni salariali”. Poi, un ulteriore affondo: ”Ancora una volta Cicala dimostra di non conoscere l'andazzo della sua amministrazione che come risultati tangibili per i cittadini ha portato: la conferma dell'IMU al 10,60 per mille, la TASI (prima casa senza nessuna detrazione) al 2,50 per mille, il taglio dei pulmini scolastici (e non la razionalizzazione degli stessi), la riduzione dei rimborsi per i trasporti dei ragazzi delle scuole superiori, i disservizi legati all'edilizia scolastica maldestramente non attenzionata con la perdita dei finanziamenti per 700.000 euro e con i notevoli disagi che in questi giorni stanno subendo le famiglie dei nostri alunni, le frazioni e le periferie mal servite e sporche con le aree ecologiche che straboccano di rifiuti, a un sostegno alle attività produttive sbandierate da Cicala che onestamente stentiamo ad individuare. Per non dimenticare la vera novità dell'estate valdericina: al Teatro "Nino Croce" pochi spettacoli, di cui molti annullati senza preavviso, con pochissimi spettatori e con significative spese a carico dei cittadini”. In chiusura i gruppi consiliari dei "Popolari per Valderice"e di "Uniti per il futuro" invitano “il segretario del Pd/Presidente del Consiglio Comunale a non abusare del buon senso dei cittadini valdericini tartassati, da sempre, da amministrazioni di sinistra e gabbati da iniziative propagandistiche volte ad offuscare le idee al solo scopo di nascondere la realtà e l'altrettanta incapacità di amministrare questo paese”. Nel ping pong dialettico, siamo certi che non mancherà la risposta.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings