Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 09 Aprile 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

"Pizzini della Precarietà": i precari comunali rinnovano la protesta - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

1

1

0

Testo

Stampa

Politica
Trapani

"Pizzini della Precarietà": i precari comunali rinnovano la protesta

05 Febbraio 2013 11:56, di Redazione
"Pizzini della Precarietà": i precari comunali rinnovano la protesta
Politica
visite 283

I lavoratori precari del Comune di Valderice non si arrendono. Dopo aver ottenuto la prosecuzione dei loro contratti di lavoro a tempo determinato fino al prossimo 30 aprile, data entro la quale l'Ars dovrà occuparsi del bilancio regionale, attendono le mosse del Governo regionale per una soluzione definitiva della questione. Per tenere alta l'attenzione su un problema che, in Sicilia, riguarda oltre 20.000 lavoratori, sono nati i "Pizzini della precarietà", frammenti della vita quotidiana raccolti tra lavoratrici e lavoratori - che vivono sulla loro pelle il dramma di vite "sospese" - che saranno presentati venerdì prossimo, 8 febbraio, nell'aula consiliare a Valderice. "Si tratta di un'iniziativa auto prodotta e auto finanziata" - precisa la portavoce delle "magliette azzurre" Cettina Barone - che vuole essere uno stimolo per le parti politiche e sociali del territorio ad incontrarsi e provare a trovare insieme soluzioni". "Lotteremo fino a quando ci sarà speranza - le fa eco Pina Santoro, un'altra delle pasionarie che, nel dicembre scorso, hanno occupato per più di venti giorni l'aula consiliare per sollecitare Comune e Regione a farsi carico della questione - lo facciamo per noi e per i nostri figli. Vogliamo continuare a lavorare, con dignità". All'incontro sono stati invitati anche tutti i parlamentari regionali espressi dal territorio. Nel frattempo si attendono le "risposte" del governo Crocetta, possibilmente prima della prossima scadenza del 30 aprile.

© Riproduzione riservata

Commenti
"Pizzini della Precarietà": i precari comunali rinnovano la protesta
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings