Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 09 Marzo 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Polizia Penitenziaria Sicilia: sul contagio covid-19 nessuna iniziativa a tutela della salute - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Polizia Penitenziaria Sicilia: sul contagio covid-19 nessuna iniziativa a tutela della salute

02 Aprile 2020 17:19, di Redazione
Polizia Penitenziaria Sicilia: sul contagio covid-19 nessuna iniziativa a tutela della salute
Attualità
visite 1571

Le Organizzazioni Sindacali di Polizia Penitenziaria lamentano lo stato di abbandono in cui versa il personale Prap, provveditorato regionale amministrazione penitenziaria,  nonostante esista una " fitta corrispondenza inviata a tutti gli Organi deputati a contrastare ed evitare il contagio del COVID-19 al personale di Polizia Penitenziaria che opera presso questo Distretto".I sindacati  "hanno chiesto “Aiuto” anche con l’ultima nota redatta il 28 u.s. all’attenzione del nostro Presidente della Regione Sebastiano Musumeci", ma lamentano "  il silenzio più assoluto".
I sindacati ritengono che "la verità purtroppo è, che altri vostri colleghi già da tempo si sono adoperati (notizia riportata nel sito www.gnewsonlineit quotidiano del Ministero della Giustizia) ed hanno firmato l’Accordo Regioni: test sierologico al personale degli istituti.
Con le iniziative di altri Provveditorati e quindi di concerto con i Direttori del Personale è stato possibile rafforzare la prevenzione di possibili infezioni, tutto il èersonale di Polizia Penitenziaria , amministrativo, quindi tutti i lavoratori di quelle regioni saranno sottoposti a test sierologico e il gruppo di lavoro ha infine concordato di tenersi costantemente aggiornati, per adottare ogni misura che si rendesse eventualmente necessaria".
Per far comprendere il grido di Aiuto e di Allarme i sindatati allegano il video riguardante le mascherine distribuite al personale.
"Proprio per questo motivo nasce spontanea una domanda: in Sicilia che si fa per il Personale di Polizia Penitenziaria, oggi più che mai lasciato solo al suo destino ad affrontare oltre a tutte le difficoltà lavorative anche l’attuale emergenza?" 
La risposta a questa domanda i Segretari Regionali la vogliono dal Signor Provveditore e dal Direttore dell’Ufficio del Personale, "perché a differenza di Voi a Noi sta molto a cuore la salute dei Lavoratori e delle Lavoratrici, perché in questo momento particolare, devono essere da parte di chi ha la responsabilità della gestione essere “sostenuti e protetti” per quello che fanno quotidianamente, mettendo a rischio la propria vita (e quella dei propri famigliari) per la collettività.
 
 

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings