Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 16 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Poma sollecita l'assessore Russo sugli infermieri precari - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

4

4

0

Testo

Stampa

Politica
Trapani

Poma sollecita l'assessore Russo sugli infermieri precari

17 Dicembre 2009 16:37, di Ornella Fulco
Poma sollecita l'assessore Russo sugli infermieri precari
Politica
visite 373

Trapani, 17 dicembre 2009- Nuovo intervento del Presidente Peppe Poma, della Conferenza dei capigruppo e di tutto il Consiglio Provinciale a sostegno degli infermieri ex precari dell’ASP di Trapani in lotta a difesa del loro posto di lavoro. A tal riguardo, il Presidente del Consiglio Provinciale, dopo l’intervento già effettuato nello scorso mese di novembre, ha inviato all’Assessore Regionale alla Sanità, Massimo Russo, ed al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale, Fabrizio De Nicola una nota di sollecitazione. In essa Poma torna a ribadire la richiesta di urgente intervento “ per fornire una risposta positiva, e soprattutto risolutiva, alle gravi preoccupazioni sul futuro occupazionale di tutti gli infermieri ex precari dell’ASP di Trapani, ora inseriti in una apposita graduatoria di stabilizzazione valevole fino al 31 dicembre del 2012, che giustamente aspirano, dopo quasi 10 anni di rapporto precario, alla definitiva e diretta sistemazione nelle strutture sanitarie trapanasi”. Poma sottolinea come in base a “ulteriori notizie fornitemi dagli infermieri in questione… sono stati ripartiti 35 posti a tempo indeterminato di infermiere professionale  nell’ ambito delle tre diverse tipologie di reclutamento: concorso, mobilità e stabilizzazione”. Ma, nella ripartizione di questi posti, “ 18 sono stati destinati agli infermieri ex precari dell’ASL che verranno assunti entro il 31/12/2009, termine ultimo entro il quale si può procedere alla stabilizzazione diretta dall’apposita graduatoria dei precari aventi un titolo di studio superiore alla scuola dell’obbligo. Rimangono invece senza lavoro e senza più speranze altri 40 infermieri che fanno parte di una graduatoria per la stabilizzazione dei precari che comprendeva inizialmente 122 infermieri”. Ora, in considerazione che dal primo gennaio prossimo, “ in base alla legge 3 Agosto 2009, n.102, le stabilizzazioni potranno essere effettuate solo ricorrendo a concorsi pubblici in quanto non è più prevista la possibilità della stabilizzazione diretta come è avvenuto per i primi 60 ed avverrà anche per gli altri 18 di cui sopra se il competente Assessorato Regionale darà la relativa autorizzazione… lla nuova pianta organica che dovrà essere presentata nel prossimo mese di marzo dovrebbe risultare la vacanza di 100 posti di infermiere, cosa impensabile in considerazione del fatto che nel 2009 sono stati assunti circa 180 infermieri, senza peraltro considerare che l’Azienda, per concludere il precedente concorso, tra ricorsi, annullamenti di prove e lungaggini varie, ha impiegato circa 5 anni” Per cui Poma chiede “se davvero bisogna rassegnarsi al “non si puo’ fare nulla”  o, al contrario, può e deve essere trovata una soluzione per assumere, entro la scadenza dei previsti termini, anche i 40 infermieri ex precari rimasti fuori dalla stabilizzazione, persone che versano in uno stato di estremo disagio economico ma anche morale”.Da qui l’appello “ affinché, ognuno per le proprie competenze istituzionali, si adoperino con il massimo impegno per far sì che la situazione di cui trattasi possa essere risolta in tempi rapidi ed in via definitiva”.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings