Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 24 Settembre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Popolari e Uniti per il Futuro: "Poniamo all'attenzione i veri problemi del paese" - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

0

1

3

Testo

Stampa

Politica
Valderice

Popolari e Uniti per il Futuro: "Poniamo all'attenzione i veri problemi del paese"

27 Marzo 2015 20:10, di Niki Mazara
Popolari e Uniti per il Futuro: "Poniamo all'attenzione i veri problemi del paese"
Politica
visite 352

Con una nuova nota stampa, i gruppi consiliari di opposizione, "Popolari per Valderice" e "Uniti per il futuro" tornano sui temi oggetto dell' incontro con la cittadinanza svoltosi lo scorso 20 marzo, a seguito del quale si sono registrate le reazioni del sindaco Spezia e del coordinatore cittadino del PD Cicala. La pubblichiamo integralmente. "La solita risposta - scrivono i consiglieri - da comunisti massimalisti senza arte nè parte. Abbiamo posto all’attenzione della cittadinanza i veri problemi della nostra comunità. Valderice negli ultimi vent'anni è stata amministrata da individui con radici che affondano nell’ex PCI. La sola parentesi dal 2008 al 2013 del sindaco Iovino non li solleva da responsabilità politiche perché, anche in quella sindacatura loro, che adesso si fanno chiamare del Partito Democratico, avevano la maggioranza in Consiglio comunale che, fino a prova contraria, approva il bilancio, stabilisce le aliquote IMU e le altre imposte locali. Per cui il maldestro tentativo di smarcarsi rispetto alle pesanti responsabilità politiche, che ricadono solamente sul gruppo politico che guida l’attuale amministrazione, è irrilevante rispetto agli effetti devastanti che essi hanno prodotto nel tempo a danno dei cittadini di Valderice. Dai comunicati delle massime Istituzioni cittadine sembra che l’unica colpa dei gruppi che si collocano all’opposizione al Consiglio comunale di Valderice è quella di avere incontrato i cittadini per evidenziare e discutere delle problematiche che interessano il paese. Non è una novità che Valderice è stato il paese prima con l’ICI al 7 per mille e poi l’IMU al 10.6 per mille e le altre imposte comunali tutte al massimo che dissanguano i cittadini valdericini, prelevando circa 7 milioni di euro dalle loro tasche. Come non è una novità che pur spendendo 10.000.000 euro l’anno per l’ordinario abbiamo sempre meno servizi, scuole fatiscenti, infrastrutture comunali vetuste e i finanziamenti per le opere pubbliche al palo e persi 700.000 euro come quello per le scuole". "Riaffermare - spiegano "Popolari per Valderice" e "Uniti per il futuro" - che il numero elevato di lavoratori precari è stato frutto di un clientelismo politico e che l’Ente contribuisce a queste spesa nella misura del 60% mentre gli altri comuni ci mettono solo il 10% non significa negare i diritti di questi lavoratori, che sono sacrosanti. Significa, invece, stigmatizzare scelte di pessima amministrazione di cui la storia di questo paese è piena. La nostra cultura è quella del confronto, della dialettica sempre volta alla costruzione del bene comune. Se questo modo di essere non incontra il gradimento di individui impregnati di presunzione, che li porta a non capire e far finta di spostare il tiro per ingannare la comunità valdericina in buona fede, non è un problema nostro. Il problema semmai è di chi, pur avendoli sperimentati, confida ancora in loro".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings