Trapani Oggi

Poster e Carta da parati di qualità ritornano nelle nostre case grazie alla grafica digitale - Trapani Oggi

Attualità

Poster e Carta da parati di qualità ritornano nelle nostre case grazie alla grafica digitale

18 Dicembre 2021 11:50, di eros santoni
visite 798

Negli anni 70 e 80 erano presenti quasi ovunque nelle case italiane

Casa dolce casa… in questi ultimi due anni siamo stati molto più all’interno delle nostre abitazioni a causa della situazione sanitaria. In quei momenti purtroppo non era poi così tanto “dolce” stare tra le 4 mura di casa, sempre nelle solite stanze, le pareti bianche con qualche quadro qua e la scelto tempo addietro con un animo completamente diverso. La postazione di lavoro trasferita in casa ha anche ridotto gli spazi vitali oltre a scombinare anche l’armonia studiata a tavolino.

Adesso che la situazione si sta normalizzando ci vorrebbe un cambiamento per ripristinare l’equilibrio doveroso tra gli spazi, magari spostando qualche mobile, o semplicemente invertendo la posizione dei divani/poltrone, inserire qualche elemento forte che catturi l’attenzione ma senza invadere le stanze, quindi si potrebbe lavorare sulle pareti, inserendo quadri, fotografie, pitture o ancor meglio la carta da parati, che è ritornata molto in voga in questi ultimi anni grazie alla grafica digitale che semplifica il lavoro e diminuisce i costi.

Negli anni ’70 e ’80 erano presenti quasi ovunque nelle case italiane e non solo, ma poi arrivati gli anni ’90 sono sparite nuovamente, si vedevano ogni tanto negli studi medici o professionali.

Con l’avanzare della tecnologia, l’avvento dei computer e di tutto quello che via via si è potuto fare con i pc anche il design e l’interior design ne hanno guadagnato in qualità e possibilità, come si può vedere sul sito https://www.photowall.com/it/fotomurale/bambini/fantasy le camerette dei nostri bambini assumono un’aria realistica e impressionante nelle prospettive e tridimensionalità.

Pensiamo alle pitture rupestri dei primi uomini che abbellivano le pareti delle proprie grotte con disegni di ogni genere, ma che prendevano spunto dalla loro vita vissuta, dalle paure e dalle avventure.
Le prime carte da parati furono un sostituto più economico dei ricchi arazzi dei palazzi nobiliari del '400. Gli arazzi erano delle vere e proprie opere d’arte che avevano come disegno preparatorio delle raffigurazioni di pittori anche di una certa fama, poi l’artigiano doveva replicare al meglio l’opera del pittore su telaio.

Con lo sviluppo dell’industria della carta e delle tecniche di stampa con blocchi di legno ebbe la nascita della carta da parati. A partire dal XV secolo, la stampa e la produzione della carta erano considerate attività fondamentali per la diffusione dei testi, ed è proprio sul retro di pagine di letteratura messa al bando che furono stampati i primi motivi decorativi per carta da parati. Le prime tracce documentate di carta da parati in Occidente risalgono al 1481, a una commessa di Luigi XI di Francia, mentre gli esemplari più antichi tuttora conservati sono datati 1509 circa, sebbene siano stati portati alla luce solo nel 1911, sul soffitto di alcune stanze nel Christ’s College a Cambridge, “un motivo formale di melagrane ispirato al damasco italiano''.

Negli ultimi anni del secolo scorso le carte da parati erano spesso in tinta unita con decori tono su tono, piccoli e delicati. Negli anni ’70 i colori erano molto vivaci come l’arancione e il verde con disegni molto evidenti rappresentanti figure geometriche regolari o irregolari. Negli anni ’90 invece comparvero nelle case e negli uffici degli italiani i poster a volte in sostituzione delle carte da parati, che ricoprivano piccole aree di una parete o le pareti intere, dove spesso erano raffigurati paesaggi molto belli come quelli caraibici, boschi e foreste, deserti e ghiacciai.

Adesso si possono utilizzare le tecniche più raffinate per replicare qualsiasi cosa, grazie ai pc e alla grafica digitale ogni cosa è possibile. Si possono utilizzare foto scattate ad altissima qualità che poi verranno applicate come poster o carte da parati . Si possono fare eseguire dei disegni realistici o immaginari, geometrici o astratti con le misure e i colori che si preferiscono.

Molte catene del settore di ristorazione utilizzano nei loro locali piccoli o grandi elementi a parete che raffigurano cibo e bevande o elementi chiave dei loro piatti di punta.

La carta da parati è tornata nuovamente a dettare legge in ogni ambiente delle nostre abitazioni, per abbellire le pareti e creare degli spazi unici che ispirano le nostre menti e le nostre sensazioni.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie