Trapani Oggi

Presentato il servizio "ordinativo informatico" - Trapani Oggi

Trapani-Erice | Sport

Presentato il servizio "ordinativo informatico"

21 Ottobre 2013 13:44, di Redazione
visite 709

E’ stato presentato oggi, nel corso di una conferenza stampa, il progetto “ordinativo informatico” attivato al Comune di Trapani. Erano presenti il si...

E’ stato presentato oggi, nel corso di una conferenza stampa, il progetto “ordinativo informatico” attivato al Comune di Trapani. Erano presenti il sindaco di Trapani, Vito Damiano, l’assessore comunale alle Finanze, Francesco Mazzara, il dirigente dei Servizi finanziari, Gioacchino Petrusa, e il direttore Ggenerale di Banca Nuova, Umberto Seretti oltre a dirigenti e funzionari dell’istituto di credito con il quale il Comune ha stipulato la convenzione. Il progetto dà attuazione alle linee guida del piano di azione varato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Funzione Pubblica che consente di far "viaggiare" i documenti verso le banche/tesorerie attraverso internet. “Si tratta di una innovazione radicale – ha affermato il sindaco Vito Damiano - che migliora la funzionalità e l’efficienza della pubblica amministrazione realizzando concretamente una velocizzazione dei tempi di risposta del Comune alle richieste di pagamento. Un passo in avanti significativo, specie in un momento di così grande difficoltà economica, per tutte quelle imprese che lavorano a stretto contatto con l’Amministrazione comunale e che conduce all’eliminazione completa dei documenti cartacei”. Tutti gli ordini di pagamento e di incasso che intercorrono tra il Comune di Trapani e Banca Nuova, che cura la tesoreria dell'ente, saranno veicolati attraversolla procedura @TIME-Enti fornita dalla Banca e conforme al protocollo dell’ordinativo informatico. Il sistema opera su di un volume medio di 15.000 documenti all’anno: è, quindi, facile intuire la portata della semplificazione e dei risparmi sia in termini di tempi sia di costi per la gestione degli incassi e dei pagamenti. Secondo una valutazione di massima, i tempi di trattazione che prima erano quantificabili mediamente in 7-10 giorni lavorativi, adesso si contrarranno a 2-3 giorni a tutto vantaggio dei creditori del Comune.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie