Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 02 Giugno 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Presepe vivente: un modo per andare oltre le barriere della disabilità - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

2

5

0

Testo

Stampa

Attualità
Fulgatore

Presepe vivente: un modo per andare oltre le barriere della disabilità

04 Gennaio 2014 12:35, di Ornella Fulco
Presepe vivente: un modo per andare oltre le barriere della disabilità
Attualità
visite 723

Domani e lunedì prossimo, sarà possibile visitare, a Fulgatore, nella parrocchia “San Giuseppe” un presepe vivente in cui i protagonisti saranno disabili. L'iniziativa è dell'associazione Giovanni XXIII. Settanta persone circa,tra cui diversi disabili e persone in difficoltà che si ritroveranno con i membri della comunità parrocchiale a vivere insieme l’esperienza di dar vita al presepe, sperimentando che le barriere della disabilità possono essere superate nella fraternità. Tra i partecipanti la famiglia di Patrizia e Francesco Garuccio, animatori del presepe e dell’attività dell’associazione fondata da don Oreste Benzi a Trapani. I coniugi Garuccio - lei insegnante, lui architetto e in pensione e diacono permanente – hanno fatto una scelta radicale. Hanno undici figli: alcuni naturali, altri disabili adottati o in affidamento. “Il nostro presepe non vuole essere un fatto folkoristico - spiegano - ma intende comunicare il messaggio cristiano: la fraternità tra gli uomini, la dignità della persona, il valore dei piccoli e dei poveri sperimentando la vicinanza con quelle periferie dell’umanità dove Papa Francesco ci richiama continuamente. L'insieme di queste persone sane e diversamente abili vuole presentare plasticamente l'effetto del messaggio evangelico: il mondo nuovo che la venuta di Gesù porta sulla terra di cui sono protagonisti i piccoli e quelli che consideriamo diversi”. Il presepe sarà visitabile, gratuitamente, dalle ore 20.30.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings