Trapani Oggi
Trapani Oggi

Domenica, 18 Aprile 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Processo Altamirano, Aminta ha visitato tomba del figlio - Trapani Oggi

0 Commenti

4

1

0

1

0

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Processo Altamirano, Aminta ha visitato tomba del figlio

30 Settembre 2015 15:31, di Ornella Fulco
Processo Altamirano, Aminta ha visitato tomba del figlio
Cronaca
visite 571

Nuova udienza, stamane, davanti alla Corte di Assise di Trapani, del processo contro Aminta Altamirano Guerrero, la 34enne messicana accusata di aver ucciso, nel luglio del 2014, il figlioletto Lorenz Renda di cinque anni. La donna - che non aveva potuto partecipare ai funerali perché già in custodia cautelare in carcere - sabato scorso, è stata autorizzata, per la prima volta, a visitare la tomba del suo bambino al Cimitero di Alcamo. Ad essere ascoltato dalla Corte, oltre al sovrintendente Alessio Russo del Commissariato di Alcamo che ha riferito su alcuni passaggi tecnici relativi ad intercettazioni ambientali e telefoniche, è stato Calogero Manfrè, titolare dell'enoteca dove Aminta Altamirano Guerrero si recava per utilizzare il computer. "Dopo che Aminta era rimasta sola - ha detto - io e altri amici la aiutavamo, ciascuno secondo le proprie possibilità. Io le mettevo a disposizione il pc del mio negozio mentre altri la sostenevano anche economicamente. Aminta era molto provata dalla situazione - ha proseguito - e, circa un mese prima della morte di Lorenz, scrisse su un foglio del blocco per appunti che avevo in negozio, il suo numero di cellulare e l'indirizzo e i numeri di telefono di Enzo Renda dicendomi di usarli se fosse accaduto qualcosa a lei o al bambino". "Questa iniziativa - ha detto ancora Manfrè - insieme a certe sue frasi che lasciavano intendere il proposito di farla finita insieme al bambino, mi ha allarmato e ne ho riferito prima a delle amiche della signora. Poi ne abbiamo parlato con Enzo Renda quando è tornato ad Alcamo dalla Germania per qualche giorno". Manfrè ha riferito anche che, tutte le volte successive in cui  la donna si presentò al suo negozio, questa gli apparve tranquilla e che non tornarono più sull'argomento. La prossima udienza del processo è stata fissata per il 23 ottobre.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings