Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 18 Luglio 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Processo Rostagno al via - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

3

1

2

Testo

Stampa

barraco
Sport

Processo Rostagno al via

03 Febbraio 2011 13:48, di Niki
Processo Rostagno al via
Sport
visite 129

Trapani, 3 febbraio 2011- Dopo il battage che ne annunciava l'inizio, ha preso il via ieri a Trapani davanti alla Corte d’Assise presieduta da Angelo Pellino, il processo per l’omicidio di Mauro Rostagno, sociologo e giornalista della emittente privata Rtc, avvenuto il 26 settembre del 1988 in contrada Lenzi di Valderice. Alla sbarra il boss trapanese Vincenzo Virga, per i magistrati mandante dell’omicidio, e Vito Mazzara, indicato come presunto killer. Il processo si è aperto con le richieste di costituzione parte civile avanzate, oltre che, logicamente, dai familiari di Rostagno, anche da diversi enti ed associazioni quali l’ordine dei giornalisti e l’Assostampa, la Regione, la Cgil,  Comuni e associazioni antimafia.  In apertura del dibattimento il pubblico ministero dottor Gaetano Paci ha detto che dalle testimonianze ed a seguito dei risultati investigativi, sulla Fiat Uno che ha inseguito il giornalista per poi perpetrare l'omicidio oltre a Mazzara c'erano altre due persone  ancora sconosciute. Soddisfazione per l'avvio del processo da parte di Maddalegna Rostagno, figlia del giornalista-sociologo ucciso. «Dopo 22 anni siamo finalmente in un’aula di giustizia. La verità è più vicina».Verità che, per il  Antonio Ingroia, l'altro pubblico ministero, sarebbe parziale «Oggi entra in quest’aula un pezzo di verità, ma non è ancora tutta la verità. Sono soddisfatto - ha detto ancora Ingroia - di essere qui come magistrato e come cittadino, considerato che mi occupo di questo caso sin dal 1996. Questa vicenda dimostra che la giustizia a volte arriva tardi ma non è mai troppo tardi».

© Riproduzione riservata

Commenti
Processo Rostagno al via
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie