Trapani Oggi

Propaganda Isis sul web, perquisizioni anche a Trapani - Trapani Oggi

Trapani | Cronaca

Propaganda Isis sul web, perquisizioni anche a Trapani

28 Maggio 2022 16:01, di Laura Spanò
visite 1213

Ragusa e Caltanissetta le altre città della Sicilia coinvolte

Ci sono anche Trapani, Ragusa e Caltanissetta tra le numerose città italiane dove polizia e Carabinieri hanno eseguito perquisizioni disposte dalla Procura distrettuale di Roma per associazione con finalità di terrorismo internazionale, nell’ambito di un’operazione congiunta che ha coinvolto complessivamente 29 persone.

L'operazione costituisce l’epilogo di una vasta e articolata indagine diretta a prevenire la minaccia terroristica di matrice religiosa derivante dall’utilizzo del dark web, cioè la parte più nascosta e di difficile accesso di Internet.

L’attività investigativa, è iniziata un anno fa dopo una segnalazione acquisita da Ros e dall’antiterrorismo della polizia attraverso l'Fbi dell’esistenza di un sito di propaganda dell’organizzazione terroristica Isis presente nel dark web, cui potevano aver fatto accesso internauti presenti in Italia.

Condiviso un elenco di circa 2000 indirizzi IP riconducibili a visitatori del sito in questione – geo localizzati in Italia perché associati a provider nazionali - i quali, oltre ad aver frequentato in più occasioni l’ambiente virtuale nascosto, avevano scaricato materiale di propaganda dell’organizzazione terroristica. Una analisi dei dati tecnici acquisiti dalle compagnie telefoniche italiane ha consentito di individuare utenti reali localizzati in Italia nei confronti dei quali sono stati avviati accertamenti.

Sono state isolate 29 posizioni. Dagli accertamenti di natura tecnica e l’analisi degli accessi al web oscuro, sono state rilevate numerose connessioni alla pagina virtuale da parte degli utenti individuati, documentando una costante consultazione dei contenuti e non una semplice visione casuale o estemporanea.

Tra il materiale consultato quasi quotidianamente e scaricato dagli utenti che hanno subito oggi le perquisizioni - vi sono video e immagini di propaganda dell’organizzazione terroristica stato islamico, raccolte della rivista Al Naba, apparato ufficiale di Daesh, comunicati dell’agenzia di stampa Amaq, organo di diffusione delle principali operazioni di Isis nel mondo, audio della casa mediatica Al Furqan e della radio emittente ufficiale di IS Al Bayan, manuali di tecniche di combattimento e auto-addestramento, oltre a file multimediali contenenti la storiografia del Califfato.

Sequestrati numerosi device, oltre a materiale informatico, su cui proseguono gli approfondimenti delle Digos e del Ros.

Le perquisizioni sono state effettuate nelle città di: Roma, Milano, Torino, Ancona, Bergamo, Padova, Verona, Rovigo, Vercelli, Bologna, Cesena, Rimini, Latina, Arezzo, Foggia, Reggio Calabria e, in Sicilia, Ragusa, Trapani e Caltanissetta.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie