Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Rapina in abitazione, arrestate tre persone - Trapani Oggi

0 Commenti

4

1

1

2

0

Testo

Stampa

Cronaca
Marsala

Rapina in abitazione, arrestate tre persone

31 Ottobre 2015 10:45, di Ornella Fulco
Rapina in abitazione, arrestate tre persone
Cronaca
visite 353

I 25enni marsalesi Vincenzo Parisi ed Emanuele Titone, e il 26enne tunisino Mustaphà Hannoune sono stati arrestati in flagrante dai Carabinieri per rapina aggravata. I tre, martedì scorso, incappucciati e armati di coltello, si sono introdotti  in orario serale in un’abitazione di contrada Ciancio, minacciando le due persone - uomo ed una donna di 28 e 25 anni - che erano all’interno, intenti a guardare la televisione, di consegnare i soldi e i monili in oro in loro possesso. Le vittime, terrorizzate dall’improvviso blitz, hanno accompagnato - sotto la minaccia dell'arma - i tre giovani mentre rovistavano in tutte le stanze della casa alla ricerca di oggetti di valore da portare via. Non soddisfatti del bottino raccolto, alcuni gioielli in oro, hanno portavano via anche un computer portatile, due fotocamere, un televisore da 32 pollici e il telefono cellulare strappato dalle mani della donna. Chiusi a chiave nella stanza da bagno le due vittime, i tre rapinatori si sono poi dati alla fuga. L'uomo è riuscito ad usciva dalla finestra del bagno per chiedere aiuto con il proprio cellulare e si è accorto che i tre erano saliti a bordo di un’utilitaria nera. Ricevuta la sua segnalazione i Carabinieri hanno subito avviato le ricerche dirottando diverse pattuglie nell’area. Una Lancia Ypsilon nera, simile per modello e colore a quella descritta dalle vittime della rapina, è stata notata, con a bordo i tre pregiudicati, in via Istria. Sottoposti a perquisizione personale e veicolare,nelle tasche di uno di loro i militari dell'Arma hanno trovato un coltello a serramanico ed un sacchetto contenente dei gioielli simili a quelli descritti dalle vittime. Titone, Parisi e Hannoune sono stati condotti presso gli uffici di via Mazara dove le due vittime hanno riconosciuto sia gli oggetti recuperati come parte delle cose a loro sottratte, sia i tre come gli autori della rapina. Terminate le operazioni di rito, i tre malviventi sono stati condotti presso le rispettive abitazioni dove, su disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, sono stati ristretti al regime degli arresti domiciliari in attesa della convalida dell’arresto, prevista per oggi.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings