Trapani Oggi
Trapani Oggi

Mercoledì, 08 Aprile 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Rapine e furti in abitazione, fermato un 33enne - Trapani Oggi

0 Commenti

4

1

5

1

0

Testo

Stampa

Video
Valderice

Rapine e furti in abitazione, fermato un 33enne

31 Ottobre 2015 10:28, di Ornella Fulco
Rapine e furti in abitazione, fermato un 33enne
Video
visite 354

Identificato e fermato dai Carabinieri il presunto responsabile di tre rapine e un furto avvenuti tra i mesi di settembre e ottobre nel territorio di Valderice. Sottoposto a fermo di indiziato il 33enne Giovanni Salafia, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti per reati contro il patrimonio ed in materia di sostanze stupefacenti. L’indagine è partita a seguito della prima rapina commessa il 23 settembre in località Lentina. In quell'occasione due uomini con il volto travisato si erano introdotti, durante la notte, nell’abitazione di due anziani coniugi, asportando vari oggetti in oro. Le vittime, svegliate dai rumori, li avevano sorpresi e i malviventi si erano dati alla fuga. La seconda rapina era avvenuta nella notte a cavallo tra il 9 ed il 10 ottobre a Casalbianco. Anche in questo caso i rapinatori, incappucciati ed armati di coltello, avevano fatto irruzione in una casa. Non aspettandosi di trovare i proprietari ancora svegli li avevano spintonati e minacciati riuscendo a farsi consegnare un portafoglio. I militari della Stazione Carabinieri di Valderice, grazie alle testimonianze raccolte e dopo aver esaminato le immagini dei sistemi di video sorveglianza attivi nelle zone dove erano state compiute le rapine, hanno riscontrato la presenza sospetta di una Smart e di una Citroen C1, entrambe di colore scuro. A seguito delle ulteriori prove raccolte dopo un'altra rapina avvenuta, a Valderice, in via Simone Catalano, ai danni di un anziano, i Carabinieri hanno stretto il cerchio attorno a Salafia. In quest’ultimo caso, infatti, come documentato dalle telecamere a circuito chiuso presenti nelle vicinanze dell'abitazione, l'uomo, in compagnia di un complice, è giunto sul luogo alla guida della stessa Citroen C1. Raggiunto per strada e trascinato all’interno dell’abitazione il proprietario i due, minacciandolo con un coltello, si erano fatti consegnare il portafogli e una catenina in oro. L’ultimo reato commesso da Giovanni Salafia risale al pomeriggio di domenica 25 ottobre quando, dopo esservi giunto bordo di una Smart di colore scuro, ha compiuto un furto in abitazione dalla quale ha asportato vari oggetti in argento. Anche in questa circostanza la sua presenza è stata registrata dalle telecamere installate nelle vicinanze. Le risultanze investigative sono state condivise dalla Procura di Trapani che ha emanato un decreto, a firma dei sostituti procuratori Rossana Penna e Anna Trinchillo, per il fermo di indiziato di delitto nei confronti di Salafia. L’acume investigativo dei militari della Stazione Carabinieri di Valderice si è, quindi, rivelato efficace permettendo, in tempo rapidi, di arginare l’escalation di furti e rapine perpetrate dall'uomo ed evitando che potesse commetterne di altri. Durante le attività d’indagine, infatti, i Carabinieri hanno scoperto, oltre alle tre rapine in abitazione, anche otto furti in abitazione commessi a Valderice negli ultimi due mesi. Le indagini proseguono per identificare il complice di Salafia. Al termine delle formalità di rito, l'uomo è stato condotto alla Casa Circondariale “San Giuliano” di Trapani, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

Loading the player...
Commenti
Rapine e furti in abitazione, fermato un 33enne
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie
Change privacy settings