Trapani Oggi

Ravanusa come Beirut: al momento quattro le vittime recuperate dai soccorritori [VIDEO] - Trapani Oggi

Sicilia

Ravanusa come Beirut: al momento quattro le vittime recuperate dai soccorritori [VIDEO]

12 Dicembre 2021 09:26, di Laura Spanò
visite 782

Sono cinque i dispersi ma si scava ancora nella zona della tragedia

Nella Tragedia di ieri sera a Ravanusa nell’Agrigentino al momento si contano quattro vittime accertate e cinque dispersi. Così come reso noto dalla Protezione civile regionale. Ma si scava ancora e lo si continuerà a fare fino a quando non si avrà certezza che sotto quelle macerie non vi siano più persone. Due donne, nella notte, per fortuna erano state invece estratte vive dalla macerie della loro abitazione crollata.

Nella palazzina  di quattro piani distrutta dall’esplosione c'erano 9 componenti dello stesso nucleo familiare. Uno di loro, un uomo, non ancora identificato, è stato trovato morto. Due donne, dello stesso nucleo familiare, si sono invece salvate: sono Rosa Carmina, un’anziana di 80 anni, portata all’ospedale di Licata con gravi fratture, e la cognata Giuseppa Montana, che i soccorritori sono riusciti a rintracciare dallo squillo del cellulare e che è stata trasportata ad Agrigento

Ravanusa come Beirut così è stata paragonata stamane la zona dove si è verificata l'esplosione. La tragedia una ingente perdita di gas nella rete di metano che ha causato un’esplosione provocando il crollo di sette palazzine. Secondo le prime informazioni, a fare da innesco potrebbe essere stato l’ascensore di una delle abitazioni ma i vigili del fuoco non escludono alcuna ipotesi. I soccorritori al lavoro per scavare tra le macerie.

 Sul posto  stamane sono giunti il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, e il capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Guido Parisi, per fare un punto con i soccorritori sulle attività in corso. Nelle difficili operazioni di soccorso sono impegnate anche squadre Usar (Urban Search And Rescue) e unità cinofile.

Le vittime sono state recuperate nel corso dai soccorritori giunti immediatamente dopo l'esplosione a Ravanusa. Il sindaco di Ravanusa Carmelo D'Angelo ha confermato che: «Non ci sono bimbi tra i dispersi» dopo le voci che si erano diffuse nella notte sulla presenza di minori sotto le macerie. «Ci sono una cinquantina di sfollati, molti hanno trovato sistemazione nelle famiglie, alcuni li stiamo sistemando in una scuola, cerchiamo la giusta sistemazione per tutti».

IL PUNTO «La perdita di gas è stata molto ingente e non generata da un singolo impianto, ma nella rete. A innescare l’esplosione potrebbe essere stata anche l’attivazione dell’ascensore», ha detto il comandante dei vigili del fuoco di Agrigento, Giuseppe Merendino.

La Procura di  ha aperto un’inchiesta per disastro colposo, a carico di ignoti, dopo l'esplosione che ha provocato il crollo di diverse palazzine a Ravanusa. «Questo è il momento dei soccorsi. Domattina, quando interverrà la squadra speciale dei vigili del fuoco da Palermo, interverrà anche la Procura. Al momento abbiamo notizie di dispersi, dobbiamo aspettare e capire», aveva detto in serata il procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio in merito all’esplosione che ha devastato via Trilussa, a Ravanusa.

10:06 - Il Capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, è atteso presso il Municipio di Ravanusa. Nella casa comunale, oltre a Sindaco e vertici Forze dell'Ordine e VVF, il Dirigente Generale del DRPC Sicilia, Salvo Cocina.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie