Trapani Oggi

Ravanusa, si cercano i dispersi sotto le macerie - Trapani Oggi

Sicilia

Ravanusa, si cercano i dispersi sotto le macerie

12 Dicembre 2021 00:39, di Laura Spanò
visite 812

Tre le palazzine crollate, tra le ipotesi uno scoppio nel metanodotto

A Ravanusa sul luogo del disastro sono a lavoro molte squadre di volontari della Protezione Civile, dei vigili del fuoco, della Croce Rossa e della guardia costiera ausiliaria, che provengono da diversi comuni dell'Agrigentino alla ricerca dei dispersi. Si scava nel tentativo di salvare quanta più gente possibile da sotto le macerie. Il sindaco del paese, Carmelo D'Angelo, aveva lanciato un appello chiedendo ai paesi vicini di inviare autobotti: "Quello che è successo è un disastro - ha detto - chiedo aiuto a chiunque avesse un'autobotte, venite sul posto".

Dopo  l'esplosione, nella zona sono arrivate decine di persone che non riuscivano a rintracciare i parenti che abitano in quell'area trasformata nel giro di pochi secondi in un campo di battaglia.

Vicino  alla Comunità  il vescovo di Agrigento Alessandro Damiano "Sono vicino alla comunità di Ravanusa che sta vivendo momenti di apprensione in seguito all'esplosione causata da una fuga di gas. Prego per quanti si stanno impegnando nel contenere il pericolo e per accertare la sperata assenza di vittime".

La forte esplosione  e poi il crollo, tutto è avvenuto attorno alle 20,30. Un palazzo di quattro piani, in via Galilei,  è crollato dopo una violenta deflagrazione probabilmente avvenuta per una fuga di gas della rete del metano. Dodici persone risultano disperse. Tra loro tre bambini, una giovane donna incinta e il marito. Vi sarebbero altri due immobili crollati. Quanto alle cause, appare probabile che sia scoppiato un tubo del metanodotto cittadino. I tecnici dell'Italgas sono al lavoro per mettere in sicurezza la rete. Intanto la procura della Repubblica ha aperto un'inchiesta.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie