Trapani Oggi

Rete sentieristica dell'Agro Ericino, inaugurazione con Licia Coló - Trapani Oggi

Erice | Attualità

Rete sentieristica dell'Agro Ericino, inaugurazione con Licia Coló

26 Gennaio 2017 12:25, di Redazione
visite 592

Sarà inaugurata dalla nota conduttrice televisiva Licia Coló la "Rete sentieristica dell'Agro Ericino" oggetto di una due giorni in programma sabato ...

Sarà inaugurata dalla nota conduttrice televisiva Licia Coló la "Rete sentieristica dell'Agro Ericino" oggetto di una due giorni in programma sabato e domenica prossimi ad Erice. Sono previsti, per sabato 28 gennaio, a Palazzo Sales, una conferenza stampa ed un seminario, mentre, per la domenica, un'educational trekking tour che vedrà ripercorrere - da Erice a Custonaci - l'antico tracciato utilizzato per gli storici trasporti della Madonna di Custonaci. Promuove l'iniziativa il Gruppo di azione locale "Elimos", l'ente capofila del progetto, approvato dall'Assessorato Turismo Sport e Spettacolo della Regione Sicilia, attraverso il quale s'intende innescare un sistema di promozione del territorio basato sulla valorizzazione delle risorse naturalistiche e sull'utilizzo di forme di comunicazione, diffusione e promo-commercializzazione innovative per un turismo di qualità. Partners del progetto sono anche il CAI - Club Alpino Italiano GR Sicilia Onlus, la Strada del Vino Erice Doc, il Distretto Turistico della Sicilia Occidentale e le amministrazioni comunali di Buseto Palizzolo, Castellammare del Golfo, Custonaci, Erice, San Vito Lo Capo e Valderice. In particolare, il progetto prevede di favorire la fruizione degli itinerari naturalistici e degli elementi di pregio artistico-culturale che sono presenti nei territori comunali interessati, lo sviluppo di attività legate al turismo - caratterizzate da alti livelli di sostenibilità - e il radicarsi di una forte cultura dell'ospitalità. I temi che sono stati sviluppati nel progetto sono l'individuazione di una rete escursionistica dell’Agro Ericino (15 sentieri per una lunghezza complessiva di circa 110 chilometri) e l'inserimento nel Catasto regionale dei sentieri CAI per escursionismo da trekking e/o in bicicletta (MTB o bici da strada), l'integrazione della segnatura standard CAI nelle aree oggetto di interesse, la creazione di itinerari di differenti lunghezze per garantire un'offerta diversificata (con eventuali itinerari di interconnessione diffusi omogeneamente nel territorio). I percorsi consentiranno sia di ammirare il paesaggio sia di attraversare i luoghi di produzione agricola (il paesaggio rurale tradizionale) per raggiungere o lambire le sedi dei produttori agro-alimentari e/o strutture ricettive. Per garantire una facile accessibilità di dati ed una migliore fruibilità dei percorsi individuati è prevista la realizzazione e la pubblicazione della Rete sentieristica sul sito web dedicato www.sicilytrekkingtour.it e su supporti digitali (App, QR Code, Trail Me Up, Virtual Tour, ecc.). Saranno anche formati appositamente accompagnatori d'escursionismo e personale addetto all'accoglienza turistica e definite azioni di supporto per gli operatori privati, in modo da stimolare e migliorare la loro competitività nel comparto turistico. Il progetto prevede, inoltre, azioni di marketing con tour operator specializzati mirate far conoscere in Italia e all'estero l'offerta escursionistica dell'Agro Ericino. Alla conferenza stampa, moderata da Licia Colò, parteciperanno i sindaci dei Comuni coinvolti nel progetto. Sono previsti, inoltre, gli interventi di Liborio Furco (Gal Elimos), Vincenzo Fazio (Strada del Vino Erice DOC), Angela Savalli (Progettista «Trekking Tourism»), Rosalia D'Alì (ADA Comunicazione), Mario Vaccarella (CC CAI Centrale), Giuseppe Oliveri (CAI Gruppi Sicilia), Gianluca Chiappa (Coordinatore Riserve Naturali CAI Sicilia Onlus), Leonardo Mancuso (Reggente Sottosezione CAI Castellammare del Golfo) e Antonello Cracolici (Assessore regionale Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca). Il seminario pomeridiano vedrà come relatori sul progetto Maurilio Caracci (Gal Elimos), Vincenzo Fazio (Strada del Vino Erice DOC), Mario Vaccarella (CAI Sicilia Onlus GdL Sentieri), Gianluca Chiappa (CAI Sicilia Onlus GdL Sentieri), Giuseppe Bica (sindaco di Custonaci e vicepresidente dell'Unione dei Comuni Elimo-Ericini), Giovanni Landini (Azienda Foreste Demaniali - Trapani), Paola Misuraca (Soprintendenza ai Beni culturali e ambientali di Trapani) e Anthony Emanuele Barbagallo (Assessore regionale Turismo, Sport e Spettacolo). La relazione sul tema "La sacralità della montagna nelle comunità dell'Agro-Ericino e la presentazione dell'educational tour da parte di Fabrizio Fonte (presidente del Centro Studi Dino Grammatico) concluderanno la manifestazione. Domenica 29 gennaio, invece, sarà dedicata al tour nel territorio dell'Agro Ericino che prenderà il via con l'inaugurazione della nuova sede Baita Erice e, successivamente, consentirà ai partecipanti di ripercorrere - dal Quartiere Spagnolo fino al Santuario di Maria Santissima di Custonaci - il tracciato di ritorno dell'antico percorso dei trasporti della Madonna di Custonaci che attraversa i territori di tre Comuni: Erice, Valderice e Custonaci.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie