Trapani Oggi

Sabato di follia. La lite, l'accoltellamento e il tentativo di irruzione nell'ospedale - Trapani Oggi

Mazara del Vallo | Cronaca

Sabato di follia. La lite, l'accoltellamento e il tentativo di irruzione nell'ospedale

21 Novembre 2021 16:59, di Laura Spanò
visite 10847

Il giovane è stato sottoposto ad intervento chirurgico

MAZARA - Prima la lite, sfociata con l'accoltellamento e poi il successivo tentativo di irruzione nell'ospedale Abele Ajello. E' quanto accaduto nel fine settimana a Mazara del Vallo. Il bilancio è di un giovane accoltellato nella centralissima Villa Jolanda e un reparto dell'ospedale danneggiato.

Tutto  accaduto attorno alle 22, per cause ancora a vaglio degli inquirenti, un giovane verso quell'ora viene accoltellato. Il ragazzo accoltellato si è allora trascinato nei pressi di un pub  chiedendo aiuto. L'accoltellamento è avvenuto nella prospicente Villa Jolanda. Sul posto intervengono i sanitari del 118 e i Carabinieri, il giovane viene trasferito d'urgenza all'ospedale Abele Ajello di Mazara nel reparto di chirurgia, per essere sottoposto ad un delicato intervento.

Ma la serata non si chiude qua. Gli aggressori infatti, hanno cercato di fare irruzione nel reparto di chirurgia dove era stato ricoverato il ragazzo e muniti di estintori lo hanno danneggiato.

Sulla vicenda è intervenuto il Presidente del Consiglio Comunale, Vito Gancitano, che con un post su Facebook condanna l'episodio e chiede maggiori controlli e un incremento delle Forze dell'ordine in Città.

Ecco il messaggio di Gancitano:

"La violenza non avrà mai una giustificazione plausibile e quando a questa si aggiunge una reiterazione della stessa si superano tutti i limiti possibili ed immaginabili. Quanto accaduto ieri sera nella nostra Città non può essere semplicemente annoverato come un banale fatto di cronaca, ma deve spingere tutti a una maggiore attenzione e ad un maggiore controllo del nostro territorio.

La lite, sfociata con un accoltellamento e il successivo tentativo di irruzione nell'ospedale Abele Ajello, è un episodio che va condannato in maniera inequivocabile. Un messaggio di vicinanza agli operatori sanitari che ieri si sono trovati a dover far fronte al tentativo di intrusione forzata in un reparto, e un ringraziamento alle forze dell'ordine prontamente intervenute.

È necessario però incrementare i controlli ed è fondamentale che da tutte le istituzioni parta forta e unitaria una voce per fermare subito questi episodi.

Le nostre Forze dell'Ordine si prodigano quotidianamente, ma il loro esiguo numero non è sufficiente.

Bisogna intervenire e mi farò portatore delle istanze della gente per far sì che si possa vivere tranquillamente la nostra amata Mazara".

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie