Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 23 Settembre 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Salvo il Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2016 - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

1

1

1

Testo

Stampa

Attualità
Calatafimi Segesta

Salvo il Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2016

25 Maggio 2016 10:23, di Niki Mazzara
Salvo il Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2016
Attualità
visite 719

Meglio ridimensionato che niente. Così debbono aver pensato gli amministratori di Calatafimi Segesta che sono intervenuti in soccorso al Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2016, l’evento teatrale e musicale che caratterizza le estati di Segesta. Tutto prende il via a seguito di quello che la amministrazione di Calatafimi definisce “incauto quanto nefasto emendamento sottoposto all’approvazione dell’ARS in sede di approvazione della legge di stabilità regionale”. All’art.7, infatti, è stato inserito il comma 28 che abroga il comma 4 della L.R. n.9/2015, causando di fatto l’inapplicabilità della legge 10/99 (che era stata modificata proprio con la predetta legge 9 del 7/5/2015) e, a cascata, impedisce la stipula o revisione delle convenzioni che intercorrono tra il Dipartimento dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana ed i Comuni che gestiscono i servizi in favore dei Parchi Archeologici siciliani; tra queste anche quella che vige tra il Comune di Calatafimi Segesta ed il Parco Archeologico di Segesta. Ora, in considerazione che la convenzione tra questi due ultimi Enti è in scadenza il prossimo 16 luglio 2016, in mancanza del rinnovo della convenzione stessa il Comune non può formalmente impegnare somme a valere sugli incassi dei biglietti di ingresso al Parco che vadano oltre tale data. Da qui la conseguenza che viene meno la disponibilità di una somma pari a circa 200 mila euro e che probabilmente, se la questione non viene risolta entro brevissimo tempo, costringerà il Comune a ridimensionare il programma del Festival e ad interrompere dal 16 luglio l’erogazione dei servizi indispensabili per il funzionamento del Parco Archeologico , che sin qui hanno contribuito al regolare svolgimento delle attività di accoglienza dei visitatori. A seguito di ciò l’Amministrazione Comunale , in una nota, sottolinea come stia tentando “ogni soluzione per evitare il peggio, anche perché già sono stati definiti tutti i contatti preliminari con le compagnie teatrali e con gli artisti ed il programma della stagione era già pronto per la diffusione. Anche l’iter per la predisposizione della logistica, che non è affatto semplice, era già stato avviato e temporaneamente sospeso in attesa che gli uffici del Dipartimento e la Ragioneria della Regione fornissero indicazioni più circostanziate al riguardo, cosa che al momento non è avvenuta”.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings