Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 24 Ottobre 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Sbarco migranti, confermato il fermo di sei presunti scafisti - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

2

2

1

Testo

Stampa

Cronaca
Trapani

Sbarco migranti, confermato il fermo di sei presunti scafisti

25 Gennaio 2016 11:26, di Ornella Fulco
Sbarco migranti, confermato il fermo di sei presunti scafisti
Cronaca
visite 367

Confermata oggi dalla Questura la notizia del fermo di sei presunti scafisti che ieri erano sbarcati al porto di Trapani insieme ai migranti trasportati dalla nave norvegese "Siem Pilot" del dispositivo internazionale Triton. Si tratta di Lamin Jatta, 22 anni, Omar Sou, 20 anni, Cherno Jallow, 22 anni, Bakary Bamba, 24 anni, tutti originari del Gambia, e di Cheikhaya Dieng, 24 anni, nato in Senegal, e Lamine Fofana, 23 anni, della Costa d'Avorio. Dovranno rispondere di favoreggiamento aggravato all'immigrazione clandestina. I sei erano stati prelevati in mare dalle imbarcazioni intercettate nel corso delle operazioni di salvataggio effettuate dalle navi della Marina Militare Italiana "Fiorillo" e "Dattilo" e dallo stesso rimorchiatore d'altura norvegese insieme agli altri 717 migranti condotti ieri a Trapani. I numerosi testimoni sentiti dagli investigatori hanno fornito descrizioni in sostanza sovrapponibili dei migranti che avevano condotto le imbarcazioni partite dalle coste libiche nella notte tra giovedì e venerdì scorso fino al momento del soccorso. I migranti hanno affermato di aver pagato per il viaggio, una somma tra i 1000 e 1500 dinari ad intermediari dell’organizzazione libica. Omar Sou e Bakary Bamba sono stati riconosciuti, rispettivamente, come conducente ed assistente di rotta del gommone soccorso alle ore 7 del 22 gennaio con a bordo circa 110 persone. Altri migranti, invece, hanno riconosciuto Lamine Fofana e Lamin Jatta come, rispettivamente, assistente di rotta e conducente del gommone soccorso alle 10 sempre il 22 gennaio con a bordo circa 120 persone. Cheikhaya Dieng e Cherno Jallow sono stati indicati dai testimoni come, rispettivamente, conducente ed assistente di rotta del gommone soccorso alle ore 11 della stessa giornata con a bordo circa 130 persone. I sei, dopo le formalità di rito, sono stati condotti presso la Casa circondariale di Trapani a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings