Trapani Oggi
Trapani Oggi

Giovedì, 24 Giugno 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Scelta Civica mette le radici in Sicilia - Trapani Oggi

0 Commenti

7

0

1

1

0

Testo

Stampa

Agricoltura

Scelta Civica mette le radici in Sicilia

30 Luglio 2013 13:30, di Niki Mazara
Scelta Civica mette le radici in Sicilia
visite 377

Dopo la prima convention nazionale che si è svolta a Roma il 13 Luglio, Scelta Civica si organizza territorialmente svolgendo e creando gli organi di gestione territoriali come da statuto nazionale. Sabato 27 Luglio a Catania è nata Scelta Civica Sicilia alla presenza dei deputati nazionali On. Gea Schirò Planeta ed Andrea Vecchio,il coordinatore politico regionale Ettore Artioli ed il coordinatore organizzativo Settimo Minnella. L’atto costitutivo è stato sottoscritto dai coordinatori provinciali presenti, giustificati gli assenti,per Trapani Michele Giacalone, per Palermo Sergio Marino, per Catania Michele Cristaldi, per Messina Ferdinando Ofria, per Enna Fabio Montesano.Le elezioni politiche di Febbraio hanno visto Scelta Civica con il 10% dei voti raccolti e con quasi settanta tra deputati e senatori ,quasi tutti senza alcuna esperienza politica precedente , provenienti dalle libere professioni, dall’impresa o dall’associazionismo,rappresentare il quarto partito italiano. Dietro la spinta del Presidente Professore Mario Monti era necessario non disperdere il comunque significativo successo ottenuto. Il partito si radicherà sul territorio con una organizzazione capillare e su un programma ben preciso che ricalcherà gli indirizzi di un liberismo moderato, basato sulla competenza e l’impegno dimostrato dal governo Monti nei due anni gi gestione di una crisi sociale,politica ed economica che stava facendo precipitare nel baratro una delle potenze economiche mondiali quale è il nostro paese. La mancanza e l’ incapacità di comunicare con i sistemi demagogici in uso nel mondo politico italiano ha consentito ad altri o di appropriarsi degli obiettivi raggiunti dal governo Monti o di criticarli o scaricare le responsabilità su chi ha tirato fuori, con i grandi sacrifici richiesti, l’Italia da una catastrofe epocale in cui altri l’avevano fatta precipitare. Basta un solo esempio per significare la gravità della situazione, nel Novembre 2011 il Ragioniere generale dello Stato non aveva più la liquidità necessaria per pagare gli stipendi pubblici. Oggi questi meriti sono riconosciuti più all’estero, difatti i sondaggi fatti al di fuori dell’ Italia, danno il Professor Monti ed il suo governo come il più gradito ed apprezzato degli ultimi anni.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings