Trapani Oggi

Sequestro navi Caronte&Tourist, primi disagi nei collegamenti - Trapani Oggi

Sicilia

Sequestro navi Caronte&Tourist, primi disagi nei collegamenti

20 Giugno 2023 17:24, di Laura Spanò
visite 1047

La società assicura che garantirà i servizi. I sindaci chiedono soluzioni immediate

Il sequestro da parte della guardia di finanza di sei traghetti della società Caronte&Tourist stanno provocando una serie di disagi su tutti i collegamenti da e per le isole minori. In particolare con le Eolie ma non solo.

Sono sei i traghetti fermati: Vesta, Isola di Vulcano, Sansovino, Isola di Stromboli, Antonello da Messina e Pietro Novelli.

I maggiori problemi si riscontrano nel settore del rifornimento delle derrate alimentari, alle attività ubicate nelle isole. Da Milazzo, stamane l’unica nave a partire è stata la "Paolo Veronesi» che, alle 6:30, ha lasciato il porto per raggiungere tutte le isole, fatta eccezione per Panarea rimasta isolata dal punto di vista commerciale. La partenza di un’unica nave traghetto ha costretto molti commercianti che dovevano raggiungere le Eolie a restare bloccati a Milazzo, i posti a bordo si sono presto esauriti. Sospesi i collegamenti delle 13:30 da Santa Marina Salina per Lipari - Vulcano - Milazzo e delle 18 da Milazzo per Vulcano e Lipari. La soppressione di quest’ultimo collegamento comporterà anche la sospensione del collegamento di domani delle 7 da Lipari per Vulcano - Milazzo. Oltre alle Veronesi un’altra nave resta attiva nelle Eolie: la Laurana. 

La società assicura che garantirà i servizi

La Caronte&Tourist assicura che sarà fatto di tutto per garantire i servizi per le isole minori utilizzando altre navi. La società è già a lavoro per garantire tutte le tratte previste e fare in modo che non ci siano disguidi per gli utenti. Una prima nave in servizio di pomeriggio ha garantito la tratta Trapani Pantelleria».

I sindaci chiedono soluzioni immediate

I sindaci degli otto Comuni delle isole minori di Sicilia intanto prendono posizione in una nota congiunta, rappresentano «la difficile e incresciosa situazione che si è venuta a creare nelle isole siciliane, tutte dipendenti dal trasporto, tramite navi, per il rifornimento dei generi di prima necessità, per la sopravvivenza delle popolazioni isolane e per il sostegno al fragile tessuto economico e sociale». Auspicano soluzioni operative immediate per il ripristino dei collegamenti navali fondamentali per il mantenimento della continuità territoriale e per garantire un normale svolgimento della vita economica e sociale delle comunità delle isole».

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie