Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 14 Agosto 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Serie B, si ricomincia: cosa dobbiamo aspettarci? - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Sport
Trapani

Serie B, si ricomincia: cosa dobbiamo aspettarci?

10 Giugno 2020 08:52, di Eros Santoni
Foto Pixabay
Sport
visite 422

Dopo un lungo stop, la Serie B è pronta a ripartire. Il weekend del 20 e 21 giugno, la serie cadetta ricomincia per concludere il campionato e assegnare le promozioni in Serie A e le retrocessioni in C.

Presto gli appassionati potranno dunque tornare a fare pronostici e puntare sulle appassionanti partite di B, magari sfruttando i bonus scommesse di operatori come Betclic, e cercare di indovinare chi, l’anno prossimo, vivrà l’esperienza della A e chi invece dovrà fare un passo indietro.
Le partite, che si giocheranno ovviamente a porte chiuse, dovrebbero disputarsi in due diversi orari: una durante il tardo pomeriggio, alle 18 o alle 19, e una la sera, o alle 20:30 o alle 21. Nessuna gara alle 21:45, come invece è previsto per la Serie A.Le ultime gare di campionato sono previste per il primo agosto, mentre playoff e playout cominceranno il 4 (playoff) e il 7 agosto (playout). Le finali per salire in A sono previste per il 16 e il 20 agosto. Sono inoltre già fissati tre turni infrasettimanali: il 30 giugno, il 14 e il 28 luglio.
Così come per la Serie A, ci sarà la possibilità di fare 5 sostituzioni, anche per ovviare al caldo che, com’è evidente, andrà a influire sulle prestazioni delle squadre. Le partite saranno trasmesse da DAZN, ma l’anticipo del venerdì sarà trasmesso anche sulla RAI.
Insomma, tutto è pronto per la ripartenza di un campionato che vede saldamente in testa alla classifica il Benevento di Pippo Inzaghi, il quale, in una recente intervista, ha dato appuntamento alla Juventus in A, ma non prima di avergli “sottratto” i record della Serie B (maggior numero di punti e di vittorie in B).
Seguono la capolista, ma ben lontane, Crotone e Frosinone, tra le principali candidate a tornare nella massima serie, insieme al Pordenone, posizionato attualmente al quarto posto, Cittadella e Salernitana, senza dimenticare il Chievo Verona, poco distante, tra le più attrezzate a tornare subito in Serie A.
E per quanto riguarda la zona retrocessione?
Se il Livorno sembra spacciato, sono pericolanti sia il Cosenza che il Trapani, mentre appare un po’ più serena, ma non fuori pericolo, la situazione di Cremonese, Venezia e Ascoli.
Spetterà a mister Castori, una lunga carriera che ha toccato l’apice al Carpi in A, cercare di risollevare i granata e provare a raggiungere una salvezza difficile: il calendario è pronto, e il tempo per un prodigioso recupero c’è.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings