Trapani Oggi
Trapani Oggi

Lunedì, 16 Dicembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Servizio di accoglienza all'Abele Ajello, firmata convenzione con la CRI - Trapani Oggi

0 Commenti

4

1

1

2

0

Testo

Stampa

Attualità
Mazara del Vallo

Servizio di accoglienza all'Abele Ajello, firmata convenzione con la CRI

16 Maggio 2018 08:25, di Redazione
Servizio di accoglienza all'Abele Ajello, firmata convenzione con la CRI
Attualità
visite 360

Partirà dal prossimo giugno il servizio di accoglienza all'ospedale “Abele Aiello” di Mazara del Vallo. La convenzione è stata firmata con il comitato della Croce Rossa Italiana di Mazara del Vallo risultato vincitore dell’avviso pubblico bandito dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Trapani. A firmarla il commissario Giovanni Bavetta e la presidentessa dell’associazione Mariella Quinci. I volontari si occuperanno di accogliere e accompagnare gli utenti che versino in condizioni di disagio; favorire la conoscenza dei servizi dell'ospedale e le modalità di accesso; promuovere il miglioramento dei rapporti tra gli operatori e gli utenti; educare l’utenza a un corretto utilizzo dei servizi. “Credo che sia un servizio innovativo – spiega Bavetta – che nasce dalla necessità, da parte dell’Azienda, di assicurare nel nuovo ospedale un efficace e moderno servizio di accoglienza. Per i pazienti e le loro famiglie essere accolti da un sorriso ed essere accompagnati da volontari che svolgono quel compito solo per passione e spirito di servizio, è un modo per farli sentire più rassicurati. Sperimenteremo questa attività all’Abele Ajello perché è nostra volontà estenderla a tutti gli altri presidi ospedalieri della provincia di Trapani”. In particolare, i volontari della CRI faciliteranno l’orientamento nella struttura ospedaliera; consentiranno agli utenti di usufruire degli ausili che l’ospedale offre alle persone con difficoltà motorie; accompagneranno le persone non in grado di muoversi da sole (anziani, immigrati, diversamente abili); forniranno informazioni relativamente all’ubicazione dei servizi e delle unità operative; spiegheranno le modalità di erogazione delle prestazioni (orari degli ambulatori, ticket, orario ritiro referti); distribuiranno modulistica e materiale informativo. “Nei prossimi giorni – dice Mariella Quinci – i nostri volontari effettueranno un apposito corso di formazione dell’ASP che integrerà le loro conoscenze sanitarie con quelle più specifiche adatte al nuovo servizio Ringrazio il nostro presidente regionale Luigi Corsaro per il supporto e il sostegno a questo progetto”. L’associazione metterà a disposizione dell’ospedale dei volontari adeguatamente formati e facilmente identificabili da divise della CRI e con tesserino di riconoscimento visibile al pubblico. I volontari saranno anche muniti di ricetrasmittenti per comunicare tra loro e di un computer portatile per elaborare periodicamente, insieme agli utenti, il grado di efficienza della qualità del servizio. Sotto l’aspetto finanziario saranno erogati esclusivamente i rimborsi strettamente connessi al servizio da espletare, ai sensi del Codice del terzo settore, per un tetto massimo di diecimila euro, per spese effettivamente sostenute e documentate. La convenzione ha validità annuale ed è rinnovabile.

© Riproduzione riservata

Commenti
Servizio di accoglienza all'Abele Ajello, firmata convenzione con la CRI
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie