Trapani Oggi
Trapani Oggi

Venerdì, 06 Dicembre 2019

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Sicurezza in provincia di Trapani, bilancio di fine anno alla Prefettura - Trapani Oggi

0 Commenti

0

0

0

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Trapani

Sicurezza in provincia di Trapani, bilancio di fine anno alla Prefettura

20 Dicembre 2018 12:42, di Ornella Fulco
Sicurezza in provincia di Trapani, bilancio di fine anno alla Prefettura
Attualità
visite 777

Consueto incontro di fine anno con la stampa, oggi, alla Prefettura di Trapani dove erano presenti, oltre al prefetto Darco Pellos, il questore, i comandanti provinciali di Carabinieri, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco e il dirigente della sezione Dia di Trapani. "I dati sulla sicurezza in questo territorio - ha esordito Pellos - sono confortanti da diversi punti di vista. Registriamo anche il calo di alcune tipologie di reati come i furti (passati da 6963 nel 2017 a 5722 nel 2018), ma anche le lesioni, gli incendi, la ricettazione". 
In aumento, invece, come ha sottolineato il prefetto, i reati informatici, commessi sopratutto ai danni di privati cittadini. Truffe informatiche e altre tipologie specifiche della Rete sono passati da 839 a 927. 
Positivi i risultati della campagna antincendio: nel 2018 sono stati solo 6 rispetto ai 34 dello scorso anno. "Fondamentale l'attività di prevenzione - ha detto Pellos - frutto della sinergia di tutte le Istituzioni coinvolte". 
"Motivi di soddisfazione - ha proseguito Pellos - abbiamo anche nell'ambito delle attività di Protezione Civile  dove abbiamo registrato la capacità di reazione di tutte le componenti ddj sistema". 
Il prefetto ha anche sottolineato l'evoluzione del fenomeno migratorio nella provincia di Trapani rispetto agli anni scorsi: "Quello che è stato un hotspot fondamentale per l'identificazione e il successivo smistamento dei migranti si avvia diventare sempre più un Centro per i rimpatri efficiente, qualificato e sicuro. Vi sono trattenuti, per la maggioranza, cittadini tunisini in attesa di essere rimpatriati". 
Pellos si è soffermato anche sui controlli effettuati, soprattutto nei centri a più alta vocazione agricola della provincia, per contrastare il lavoro nero e la presenza di irregolari. "Abbiamo verificato, rispetto al passato, un cambiamento di mentalità da parte dei datori di lavoro. In molti hanno ospitato nelle proprie strutture i lavoratori che utilizzavano. Il dato sui contratti di lavoro registrati è chiaro: si è passati da zero nel 2016 a 850 nel 2017 a 1246 nel 2018. Il prefetto anche sottolineato l'intesa creatasi tra le forze dello Stato presenti nel territorio trapanese, un'unità di intenti che ha dato i suoi frutti. Pellos ha chiuso l'incontro ricordando Giorgio Grammatico, il vigile del fuoco trapanese che ha perso la vita a Catania in una operazione di servizio. "A lui, e a tutti coloro che si sono sacrificati per la tutela della collettività va la nostra gratitudine e il nostro ricordo". 
Sulla attività di contrasto alla criminalità organizzata è intervenuto il colonnello Rocco lopane della dia di Trapani che ha sottolineato come sia essenziale colpire dal punto di vista economico e delle misure di prevenzione la mafia trapanese, "che da sempre mostra un'altissima propensione a infiltrarsi nelle attività economiche del territorio". 
Il colonnello pilerci, comandante provinciale della guardia di finanza, ha sottolineato i risultati conseguiti dalle Fiamme Gialle in termini di contrasto al fenomeno del lavoro nero e irregolare. In totale, nel 2018, sono stati 140 i lavoratori in nero scoperti e 21 gli irregolari mentre sono stati 79 i datori di lavoro segnalati all'ispettorato del lavoro. Il comandante provinciale dei Vigili del fuoco, merendino, ha sottolineato il quasi azzeramento del numero degli incendi nei boschi e la diminuzione del 20% degli incendi di altro genere sul territorio provinciale. Sono stati 106 i controlli effettuati dal corpo su depositi di rifiuti nelle scuole e nei locali pubblici. 
"Siamo soddisfatti ma non appagati - ha commentato il colonnello Vitagliano, comandante provinciale dei Carabinieri - dei risultati conseguiti nel corso del 2018". Sia lui sia il questore Sanfilippo hanno fatto riferimento ai loro predecessori, rispettivamente Russo e Agricola, per l'attività svolta fino al momento del loro trasferimento ad altri incarichi. 

© Riproduzione riservata

Commenti
Sicurezza in provincia di Trapani, bilancio di fine anno alla Prefettura
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Altre Notizie