Trapani Oggi
Trapani Oggi

Sabato, 15 Maggio 2021

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Sindacati in piazza per chiedere lo sblocco dei cantieri per opere pubbliche - Trapani Oggi

0 Commenti

3

1

2

0

0

Testo

Stampa

Attualità
Marsala

Sindacati in piazza per chiedere lo sblocco dei cantieri per opere pubbliche

20 Maggio 2014 18:17, di Ornella Fulco
Sindacati in piazza per chiedere lo sblocco dei cantieri per opere pubbliche
Attualità
visite 328

Si terrà il prossimo 30 maggio a Marsala la manifestazione organizzata dalle segreterie territoriali di Trapani di Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil per chiedere di sbloccare i cantieri edili in provincia di Trapani e di dare seguito alle opere incompiute del territorio creando lavoro nel settore delle costruzioni. "E' necessario mettere in campo politiche urgenti per la ripresa del settore – affermano i sindacalisti - per dare seguito alle aspettative dei lavoratori edili, che da anni ormai subiscono la crisi che colpisce il mondo delle costruzioni e che negli ultimi cinque anni ha causato la perdita di circa 5 mila posti di lavoro nel Trapanese. Le opere iniziate e mai completate oppure finanziate e mai messe in cantiere sono numerose. Entrando nel dettaglio, un primo intervento, secondo i sindacati, potrebbe riguardare il collegamento dell'autostrada A29 con il bacino marmifero di Custonaci, dallo svincolo "Dattilo" alla SS 187. Altro intervento, già finanziato con 134 milioni di euro, è la variante della statale 115 "sud occidentale sicula", nel tratto che collega Trapani e e Mazara del Vallo, compreso tra lo svincolo di Birgi e il collegamento alla statale 115 in corrispondenza di Mazara del Vallo. Altrettanto importanti sarebbero il completamento dello svincolo Alcamo est e il collegamento con la strada provinciale 55 Alcamo-Alcamo Marina. "E' urgente - dicono i sindacati - far ripartire i lavori del porto di Castellammare del Golfo, dove ci sono 7 milioni di euro di lavori da eseguire, così come bisogna affrettarsi a realizzare il nuovo porto di Marsala che potrebbe avere una ricaduta economica per la città di circa 50 milioni di euro. Questi sono solo alcuni esempi – concludono – di cantieri realizzabili nel Trapanese. Invitiamo le pubbliche amministrazioni, a tutti i livelli, a razionalizzare i procedimenti al suo interno per trasformare presto i finanziamenti in appalti e gli appalti in cantieri attivi dove potranno trovare collocazione migliaia di lavoratori".

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings