Trapani Oggi
Trapani Oggi

Martedì, 02 Giugno 2020

Trapani Oggi
Notizie Cosa Fare in città Video

Slalom Monte Bonifato - Trapani Oggi

0 Commenti

3

0

0

1

2

Testo

Stampa

Senza categoria

Slalom Monte Bonifato

12 Dicembre 2010 13:56, di Niki Mazara
Slalom Monte Bonifato
Senza categoria
visite 273

Il nuovo capofila del campionato, l’alcamese Dino Blunda, gioca in casa (98 punti), ma il messinese Alfredo Giamboi (94 punti) è deciso a dare battaglia per riprendersi scettro e corona da “re”. Comunque vada a finire, sarà un finale ricco di suspense e spettacolo. La commissione comunale di vigilanza ha nel frattempo dato parere positivo sulle condizioni logistiche e di sicurezza esistenti sul tracciato prescelto (ricalca quello “storico” che diversi anni fa ospitò una cronoscalata ancora viva nel cuore degli sportivi locali). Grande entusiasmo per questa gara anche da parte del Comune di Alcamo, nella persona del sindaco, Giacomo Scala. Le iscrizioni si accettano sino a giovedì 16 dicembre Alcamo, 10 dicembre – Si avvicina a grandi passi la resa dei conti, si approssima il giorno del giudizio, ossia quello deputato ad emettere l’inappellabile verdetto finale, dopo una stagione agonistica lunghissima e ricca come non mai di spettacolo e colpi di scena. Chi, tra il trapanese Dino Blunda ed il messinese Alfredo Giamboi potrà scartare il più bel regalo sotto l’albero di Natale, vale a dire l’ambitissimo titolo di primo campione regionale Acsi Slalom 2010? Lo sapremo con certezza nel pomeriggio di domenica 19 dicembre, subito al culmine del 1° Slalom Alcamo Monte Bonifato, diciottesimo ed ultimo appuntamento stagionale con il Campionato siciliano Acsi di specialità, la serie promossa dall’ Asd Palatinus Motorsport Capo d’Orlando (con al timone il presidente Calogero Mangano) e dal Comitato regionale dell’Associazione centri sportivi italiani (Acsi). Una sfida destinata, nel successivo weekend che precede solo di qualche giorno il Natale, a catalizzare sul grosso centro agricolo del Trapanese le attenzioni di addetti ai lavori e semplici appassionati da tutta la Sicilia e magari pure da oltre Stretto, vista l’importanza della posta in palio. Il “refrain” è il medesimo, ma non per questo meno appassionante. Da un lato Dino Blunda e la sua Predator a motore Suzuki, nuovi capoclassifica del Regionale Acsi a coronamento di un inseguimento protrattosi per svariati mesi al culmine del 6° Slalom Pista Concordia del 28 novembre scorso, penultima tappa della serie motoristica isolana. Dall’altro Alfredo Giamboi da Novara di Sicilia e la sua rossa Fiat X1/9, leader quasi incontrastati per oltre due terzi di campionato ma poi costretti ad abbandonar la leadership proprio sulla pista agrigentina, a causa di un guasto al motore della vettura. Novantotto i punti nel carniere dell’alcamese Blunda (che al “Monte Bonifato” avrà quindi l’indiscutibile vantaggio di sfruttare tutto per intero il cosiddetto “fattore campo”, nella kermesse di casa), due vittorie quest’anno a Librizzi e Casteltermini. Novantaquattro quelli invece su cui può contare il più esperto pilota messinese (che a sua volta ha trionfato a Cammarata), il quale potrebbe tuttavia usufruire a fine campionato di ulteriori 5 punti di “bonus” per aver preso parte a tutti gli appuntamenti stagionali iscritti nel calendario Acsi, al contrario di quanti ne può conteggiare in aggiunta il suo rivale. In definitiva, se vorrà aggiudicarsi il titolo Dino Blunda, portacolori della Iccara Motorsport Carini, dovrà necessariamente precedere di almeno due posizioni in classifica Alfredo Giamboi, il quale terrà alto il vessillo della Kamiko Corse. Ad una decina di giorni dalla disputa del 1° Slalom Alcamo Monte Bonifato, fervono intanto i preparativi da parte degli organizzatori, in questo caso collaborati fattivamente dalla citata scuderia “Iccara Motorsport” Carini, con al timone il presidente Pino Amato e, tra i suoi principali promotori, il vice presidente Angelo Randazzo, quindi i consiglieri Salvo Ingargiola e Claudio Troia. A.S.D. Palatinus Motorsport via Trazzera Marina, 343/A – 98071 CAPO D’ORLANDO (ME) per informazioni ed iscrizioni:  380 / 3620100 o 327 / 5660010 o 091 / 546261 – iscrizioneslalom@libero.it A sostenere con entusiasmo e passione l’atteso slalom di casa, voluto fortemente nonostante i decisi venti di crisi economica che attanagliano tuttora il mondo delle corse isolano più in generale, è altresì il Comune di Alcamo, nella persona del sindaco, Giacomo Scala (l’ente ha concesso il proprio patrocinio all’evento) e di tutto il consesso civico. In queste ultime ore, intanto, la commissione comunale di vigilanza ha effettuato un proficuo sopralluogo lungo il tortuoso tracciato di 2,990 km che domenica 19 dicembre ospiterà l’ultima corsa in assoluto per il 2010 in Sicilia, al fine di verificarne e valutarne le condizioni logistiche e di sicurezza ivi presenti. Tutto è stato trovato in regola. Gli ispettori hanno concesso perciò il loro benestare alla disputa della corsa, che di fatto riporta dopo ben 26 anni le vetture da competizione sullo “storico” tracciato che, dal 1963 al 1968 e, successivamente, dal 1977 al 1984, ospitò ben 13 edizioni della Cronoscalata Alcamo Monte Bonifato. Una cronoscalata (che allora misurava 4,400 km) rimasta nel cuore degli sportivi non solo alcamesi e che vide, tra i vari vincitori, alcuni tra i bei nomi dell’automobilismo nazionale di tutti i tempi, tra cui Ignazio Capuano, Ferdinando Latteri, Clemente Ravetto, Marsilio Pasotti, Giampaolo Ceraolo, Luigi Moreschi, “Amphicar”, Benny Rosolia ed Enrico Grimaldi, soltanto per ricordarne alcuni. Il 1° Slalom Alcamo Monte Bonifato, come detto, sarà articolato sul percorso da 2,990 km cosiddetto Alcamo “via per Monte Bonifato” con partenza dall’immediata periferia del comune trapanese e sviluppo per le prime pendici della montagna che sovrasta l’intera zona. La sfida tra i birilli entrerà nel vivo già sabato 18 dicembre, in perfetto clima prenatalizio, quando andranno in scena le classiche verifiche tecnico sportive, previste nel pomeriggio, dalle 14 alle 18, nella splendida cornice del Castello dei Conti di Modica, in piazza della Repubblica, ad Alcamo. Lo start della gara rimane invece fissato per l’indomani, domenica 19 dicembre, con inizio alle 9 (in coincidenza con la salita di ricognizione), sulla distanza delle due manche. Undici le postazioni di rallentamento con birilli poste sul percorso. Il suggestivo Castello dei Conti di Modica ospiterà anche la cerimonia di premiazione relativa alla corsa, alle 15.30 di domenica 19 dicembre. Le iscrizioni, ovviamente già aperte, si riceveranno sino alla tarda serata di giovedì 16 dicembre. Per i numerosi tra appassionati e curiosi che si prevede “invaderanno” pacificamente Alcamo in quel weekend si profila anche l’opportunità di un piccolo tour culturale e gastronomico tra le magnificenze del comune di Alcamo, conosciuto per la bontà del suo olio di oliva, per la particolarità del suo melone d’inverno cosiddetto “purceddu” e per il pregiato vino Bianco d’Alcamo “doc”.

© Riproduzione riservata

Altre Notizie
Change privacy settings