Trapani Oggi

Smaltimento rifiuti, secondo l'on Ruggirello la città rischia l'emergenza - Trapani Oggi

Trapani | Politica

Smaltimento rifiuti, secondo l'on Ruggirello la città rischia l'emergenza

15 Gennaio 2015 18:54, di Niki Mazzara
visite 468

L'amministrazione comunale di Trapani dovrebbe "seguire una linea programmatica, ad oggi mancata, che consentirebbe di trovare una soluzione al confer...

L'amministrazione comunale di Trapani dovrebbe "seguire una linea programmatica, ad oggi mancata, che consentirebbe di trovare una soluzione al conferimento dei rifiuti degli altri comuni ma soprattutto organizzando in maniera più efficiente il servizio in città". Lo afferma il deputato regionale trapanese Paolo Ruggirello che punta il dito anche sulla percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti, giudicata troppo bassa. “Nonostante la presenza nel sito istituzionale di due bandi per l’affidamento della raccolta differenziata con il sistema di raccolta stradale e non quello 'porta a porta' come era stato annunciato nel dicembre 2013 - commenta l'esponente di Articolo 4 - oggi, la percentuale di raccolta differenziata risulta essere ferma al 17%. Dato ben lontano da quel traguardo del 65% da raggiungere entro il prossimo 31 dicembre”. Ruggirello sottolinea anche che "il progetto di costituzione dell’ARO del Comune di Trapani, è fermo presso il Servizio 5 del Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti per mancanza del visto del dirigente del Settore Finanze del Comune, in quanto non vi sarebbe la dovuta copertura finanziaria”. “Oggi – prosegue Ruggirello – scade il termine che consentiva la deroga all’entrata in vigore delle SRR e dei vari ARO. In assenza dell’approvazione del progetto ARO gli affidamenti in essere con la società partecipata verrebbero meno, determinando un immediato blocco della raccolta dei rifiuti indifferenziati e, quindi, una emergenza sul territorio”. Senza la costituzione dell'ARO, in pratica, la “Trapani Servizi”, società partecipata al 100% dal Comune, non potrebbe più raccogliere e smaltire i rifiuti del capoluogo. Nel frattempo è stata approvata la variazione al piano di abbancamenti presso la discarica di contrada Borranea e, quindi, si potrà intervenire nel lotto "F" aumentando la capacità di ricezione dei rifiuti di circa 16 mila tonnellate. Sarà utilizzata solo da Trapani o la Regione, come ha fatto nelle scorse settimane, autorizzerà a conferirvi i rifiuti anche i comuni della SRR “Trapani Nord” che al momento li trasferiscono fino a Catania? La situazione potrebbe sbrogliarsi a breve dato che, da lunedì prossimo, dovrebbe riaprire l'impianto di Siculiana la cui saturazione aveva dirottato i rifiuti degli altri comuni della provincia di Trapani a Borranea.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie