Trapani Oggi

Spaccio di stupefacenti: un arresto e due denunce - Trapani Oggi

Mazara del Vallo | Cronaca

Spaccio di stupefacenti: un arresto e due denunce

19 Gennaio 2018 10:58, di Ornella Fulco
visite 2020

Operazione antidroga della Polizia nel quartiere della "Kasbah" a Mazara del Vallo. Ad essere arrestato in flagrante con l'accusa di detenzione ai fin...

Operazione antidroga della Polizia nel quartiere della "Kasbah" a Mazara del Vallo. Ad essere arrestato in flagrante con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti è stato il 39enne jugoslavo Boujar Ramadani mentre il fratello 38enne Senat e il figlio 17enne di Boujar sono stati denunciati a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli uomini del locale Commissariato sospettavano che nelle loro abitazioni si svolgesse un cospicuo traffico di stupefacenti e hanno organizzato  una serie di appostamenti e pattugliamenti nel quartiere che hanno permesso di documentare, nei giorni scorsi, uno svariato numero di cessioni di stupefacente i cui acquirenti sono stati identificati e segnalati a norma di legge. Ieri i poliziotti hanno fatto irruzione nelle abitazioni di Boujar e Senat Ramadani con l’ausilio di un’unità cinofila della Questura di Palermo.  Nella prima hanno rinvenuto e sequestrato quattro panetti, in parte utilizzati, di hascish dal peso complessivo di circa 200 grammi. Nella stanza del figlio minorenne, nascosti all’interno di un pacchetto di sigarette e in un altro contenitore custoditi in un comodino, sono stati trovati circa 27 grammi circa di hashish, suddivisi in dosi pronte per essere spacciate. In casa di Senat Ramadani sono stati rinvenuti, nascosti all’interno del mobilio, e sequestrati 7 grammi circa di hashish, suddivisi in dosi pronte per essere vendute, e 295 euro in banconote di piccolo taglio ritenuti provento dello spaccio. Completata la redazione degli atti di polizia giudiziaria, come disposto dal pm di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Marsala, Bujar Ramadani, che ha a suo carico precedenti specifici in materia di stupefacenti, è stato posto agli arresti domiciliari nella sua abitazione in attesa della convalida dell’arresto e del giudizio direttissimo che si terrà al Tribunale di Marsala nei prossimi giorni.

© Riproduzione riservata

Ti potrebbero interessare
Altre Notizie